Fuori Salone atto secondo

Nuove serate sotto la benedizione dei suoni di confine e qualche lacrimuccia per la chiusura

Ecco che comincia la Design Week, una manciata di giorni in cui cercare il contatto con altre menti creative è indispensabile e quasi obbligatorio. Niente di noioso e istituzionale, basta evitare accuratamente alcune atmosfere affettate e dirigersi verso il fermento vero.

COCKTAIL WITH DESIGN - Se si deve chiaccherare di design e progettazione non c'è niente di meglio che farlo con un cocktail in mano. A Le Biciclette durante l'aperitivo sarà possibile interagire con i 30 artisti di Hidden Heroes, che di giorno espongono i loro progetti al Superstudio Più e di sera ne chiaccherano seduti nell'art bar. La formula è piaciuta anche a Designersblock che ha organizzato a Revel Scalo d'Isola un'esposizione di oltre 20 brand che di sera rivivranno anche attraverso le parole dei propri realizzatori. Tra i partecipanti Drill design, Puff & Flock e Absolute Appetite.

DESIGN ON THE WATER - Tra un aperitivo e l'altro anche l'acqua si anima con  Floating Chairs. Un'installazione sul Naviglio Grande visibile 24 ore su 24 composta da una passerella galleggiante su cui saranno esposte le migliori creazioni dell'industria sediaria del Friuli. Creatività che spazia dal classico al moderno in uno spazio decisamente anticonvenzionale.

EXPERIMENTAL DANCEFLOOR - Fuori Salone e party sono le parole d'ordine di questa settimana frenetica. All'Old Fashion il designer Karim Rashid sale in consolle per Slide. In quest'occasione il locale sarà il locale sarà allestito con le creazioni di Rashid per il brand milanese. Si passa facilemente dal designer al veterano dei dj set e alle novità gustose. Al Circolo Magnolia sbarca Andrew Weatherall, pioniere dell'acid house inglese, è il tizio che ha contribuito alla svolta elettronica dei Primal Scream e sì è conquistato il rispetto di Paul Oakenfold e dei Chemical Brothers. A dividere il palco con Weatherall ci sarà Ebony Bones, artista della myspace generation dallo stile punky-glamour, ricco di colore e di sicuro impatto con il dancefloor.

CLOSING TIME - E quando tutto finirà? Ecco due feste che vi faranno dimenticare quella lacrimuccia sulla guancia. Il Public Design Festival chiude con un party all'Ippodromo del Galoppo, luogo più che rappresentativo di come si possa vivere lo spazio pubblico come luogo di tutti. Grande finale anche per Elita Design che con il Ball-O Mobile chiude una settimana di eventi musical-culturali. Tanti ospiti nelle due sale degli East End Studios tra cui figurano Nathan Fake, l'israeliano Guy Gerber e i nostri Crookers.