Studio illegale, il film

Fabio Volo sarà l'ambizioso avvocato Andrea Campi, "eroe" del romanzo da 30mila copie di Duchesne, al secolo Federico Baccomo. Le riprese da primavera 2011

Ha venduto 30mila copie ed è stato uno degli esordi in libreria più premiati dai lettori: il romanzo satirico sul mondo degli avvocati Studio illegale (Marsilio editore) diventa un film. Da principio, le vicende di Andrea Campi, ambizioso legale milanese, erano narrate in un blog e il suo autore si faceva chiamare Duchesne. Poi è arrivato il libro e Duchesne è uscito allo scoperto col suo vero nome, Federico Baccomo. Nella primavera del 2011, Studio illegale incontrerà il media cinematografico con le riprese del film, che avrà come protagonista Fabio Volo, per la regia di Michele Alhaique (attore visto in tv e al cinema, qui all'esordio dietro la macchina da presa) e prodotto da Publispei.

Un passaggio, quello dal libro al film, che era in parte prevedibile: in un'intervista a Duchesne, nel marzo 2009, Milanodabere.it aveva ipotizzato questa possibilità e lo scrittore aveva commentato coì: "Un film da Studio illegale? Sì, ci ho pensato, forse più per gioco personale nel cercare di dare un volto ai diversi protagonisti che per reale convinzione. Devo ammettere però che ci sono una serie di situazioni raccontate nel libro – penso alla trasferta o al concerto coi vecchietti – che credo si presterebbero bene a una traduzione visiva".