Sei film milanesi al Festival di Locarno

Si accendono i riflettori dal 2 al 12 agosto sulla 59a edizione della kermesse cinematografica

MILANO AL FESTIVAL DI LOCARNO - La ricerca, il tentativo continuo di sperimentazione, la versatilità e nuove soluzioni visive si incontrano ogni anno al Festival del Cinema di Locarno. Giunto alla 59a edizione, la kermesse cinematografica diretta da Irene Bignardi si svolge dal 2 al 12 agosto con un programma davvero ricco. Questa annata sembra molto proficua per Milano, tanto è vero che sono sei i film milanesi che approdano sulla passerella del festival svizzero: Quale amore, Don Chisciotte, Schopenhauer, Feltrinelli, Mare Nero  e il cortometraggio Ten insects to feed. Quest'anno gli organizzatori hanno puntato ancora di più sui giovani autori.

QUALE AMORE E DON CHISCIOTTE -  Giorgio Pasotti e Vanessa Incontrada sono i protagonisti di Quale amore di Maurizio Sciarra (Piazza Grande, 9 agosto alle ore 21.30), che si ispira per la sua pellicola a La sonata a Kreutzer di Tolstoj. Un film dalle tinte forti che racconta come un giovane possa arrivare ad uccidere la moglie di cui è ancora innamorato. Sciarra analizza angosce, tormenti e turbamenti che hanno come unica soluzione la tragedia. Il milanese doc Bruno Bigoni si concentra invece sul classico di Cervantes. Don Chisciotte (Palavideo, 8 agosto alle ore 18.00), che ha come protagonista il bravo Giuseppe Cederna, riesce a rileggere un classico con la lente dei disagi contemporanei.

SCHOPENHAUER E FELTRINELLI – Classe 1973, Giovanni Davide Maderna ci presenta Schopenhauer (Fevi, 5 agosto alle ore 11.00), riflessione visiva sulla contemplazione: un’intervista mancata di due ragazzi ad uno scrittore anziano li porterà ad una nuova scoperta, ad aprire una porta interiore che rischiava di restare chiusa per sempre. Nel cast ci sono: Michela Noè, Rudy Galoppini, Filippo Ticozzi, Filippo Usellini, Silvano Cavatorta e lo stesso  Maderna. Feltrinelli di Alessandro Rosetto (La Sala, 4 agosto alle ore 18.30) è il ritratto di un editore, che si è distinto per le sue scelte coraggiose. L'avventura straordinaria di uomo, dei suoi collaboratori, di quella casa editrice che resta ancora un'icona.

L’UNICO CORTOMETRAGGIO E MARE NERO – Masbedo ci prova con un cortometraggio zeppo di provocazioni visive dal titolo 10 Insects to feed (Piazza grande, 7 agosto alle ore 21.30). Il corto condensa in soli 5 minuti sperimentazione e movimenti di macchina alternativa tanto è vero che è stato inserito nella sezione Play Forward. Nel cast ci sono Caterina Silva, Carla Chiarelli e Fabrizio Parenti. Luigi Lo Cascio e Anna Mouglalis sono gli interpreti di Mare Nero di Roberta Torre (La Sala, 7 agosto alle ore 21.30), un'esplorazione centellinata della vita notturna. Fatti di cronaca che affogano nell'immaginazione tra ombre e misteri, false speranze e realtà nascoste.