Road Movies

Il cinema viaggia sulla strada con la rassegna allo Gnomo fino al 17 giugno

Il grande schermo del cinema Gnomo si anima fino al 17 giugno con la rassegna Road movies - traiettorie e viaggi cinematografici.

ROAD MOVIES - Il viaggio si fa sulla strada, sull'asfalto che brucia. "I viaggi non sono fatti dai chilometri percorsi, ma da quello che si ha al momento del ritorno", recitava un vecchio detto orientale. Cavalcando la cinematografia di ieri e di oggi è facile incontrare raccordi tra cinema e strada, ovvero quei film che ci hanno fatto sognare, attraversando paesi, strade chilometriche, culture diverse. Il cinema Gnomo ospita fino al 12 giugno la rassegna Road Movies - Traiettorie e viaggi cinematografici, un percorso filmico promosso dal comune di Milano, all'interno dell’attività Milano Cinema.

BROKEN FLOWERS - Si comincia con l'accattivante film di Jim Jarmusch Stranger than Paradise (12 giugno ore 18.00), dove si incrociano tre punti della cartina geografica: New York, Cleveland, Florida, punti focali di rapporti e dei destini ha un inconfondibile senso di verità.  Dalla filmografia del bravo regista americano, la rassegna dello Gnomo tira fuori anche il bel film Broken flowers (13 giugno ore 22.30), dove una lettere anonima mette in moto il viaggio di questo scapolo sessantenne. Se invece scomodiamo la parabola del "figlio prodigo" e l'adattiamo ad un pianista vagabondo, allora in lizza c'è Cinque pezzi facili di Bob Rafelson (12 giugno, ore 22.00). Ed ancora ideologie politiche e sogni a confronto nell'omaggio a Che Guevara nei Diari della Motocicletta di Walter Salles (13 giugno ore 22.00; 14 giugno ore 18.00), l'odissea di un bambino nel drammatico Central do Brasil del pluripremiato Walter Salles (13 giugno ore 18.00; 16 giugno ore 22.15); la trasformazione di un matrimonio in una castrofe in The Road to Guantanamo di Michael Winterbottom (14 giugno ore 20.30).

VERSO SUD - Il cinema italiano è presente all'appello con due film: Verso sud di Pasquale Pozzessere (14 giugno ore 22.15; 15 giugno ore 18.00), Nastro d'argento per Antonella Ponziani, e l'indimenticabile Il Ladro di bambini di Gianni Amelio (15 giugno, ore 22.00). Spazio anche ai classici con Ombre Rosse di John Ford (15 giugno, ore 20.00), con l'imperdibile John Wayne da grande schermo. Per gli appassionati del cinema tedesco, ed in particolar modo del regista Wim Wenders, sono i rassegna due titoli interessanti: Nel corso del tempo (16 giugno, ore 17.00) e Alice nella città (16 giugno, ore 20.15). Il primo film è la storia dell'incontro casuale di due uomini sui trent'anni, del loro viaggio lungo il confine tra le due Germanie; il secondo è la vicenda di una ragazza madre appena uscita dal carcere.