No Dream is too B.I.G.

A luglio nelle sale italiane "Notorious", il film sulla vita di Christopher Wallace, talento numero 1 del Rap (meglio noto come B.I.G.)

Presentata al Festival di Berlino, la biopic è stata fortemente voluta da Sean Combs aka P-Diddy, dalla madre Voletta Wallace e dai suoi ex-manager. Alla regia George Tillman Jr. (Men of Honor) e, nei panni del protagonista, Jamal Woolard, anch'egli originario di Brooklyn e rapper di professione, affiancato da alcuni volti noti di Hollywood: Angela Bassett (già Tina Turner in What’s Love Got To Do With It) nel ruolo della madre di B.I.G. e Anthony Mackie (8 Mile) nei panni di Tupac Shakur.

Una vita da film quella di Notorius B.I.G. -acronimo di Business Instead of Game e poi Books Instead of Guns: l'infanzia nei malfamati quartieri di Brooklyn, l'adolescenza malavitosa, la droga, la prigione e poi il miracolo, la carriera nella musica, lo strepitoso successo internazionale, i soldi. A un anno dalla scomparsa di Tupac -suo amico e poi acerrimo nemico– l'inutile guerra tra coste rivali si concluse con una violenta sparatoria per le strade di Los Angeles e con l'uccisione impunita di Notorious, a soli 24 anni (1997). A 5 anni dal suo primo contratto, firmato nel 1992 con la Bad Boy Records, etichetta indipendente fondata e ad oggi ancora gestita dal suo grande amico P-Diddy, Notorious divenne un'icona della storia della musica americana, rappresentante della violenta ascesa del gangsta rap. 
 
In attesa del film, si può gustare l'ottima colonna sonora, prodotta dalla Bad Boy Records: una raccolta dei successi di B.I.G con l'aggiunta di un paio di inediti firmati dai colleghi Jay-Z e Jadakiss.