Lo Hobbit Recensione Film

Lo Hobbit: Il viaggio inaspettato

Dopo il Signore degli Anelli, Peter Jackson dà inizio a una nuova e innovativa trilogia

Con la saga del Signore degli Anelli aveva fatto incetta di Oscar, portando a casa ben 11 statuette grazie al capitolo Il ritorno del re. Chissà quale destino attende adesso il regista Peter Jackson, che torna con una nuova trilogia. Si comincia con Lo Hobbit. Un Viaggio Inaspettato (seguiranno La distruzione di Smaug e Andata e ritorno, ndr). Un film perfetto e avvincente solo per metà (la seconda), con tecnologie d'avanguardia che ottimizzano il 3D e un cast che riunisce vecchi e nuovi volti.

EFFETTO RIDOLINI - Se nei primi minuti sembra esserci poco carburante, a causa di due prologhi prolissi e di una trama noiosa, a metà dell'opera Jackson si ricorda di aver reinventato il fantasy e per lo spettatore comincia il divertimento. L'avventura è con la A maiuscola e le strabilianti scene d'azione sono impreziosite da effetti speciali innovativi. La nuova tecnica HFR (48 fotogrammi al secondo) inizialmente può far storcere il naso: è strano vedere i nani camminare alla Charlie Chaplin e la qualità di alcune immagini sembra risentirne, ma più avanza la storia più si viene catapultati in un mondo magico con un efficace 3D.

CHI HA PAURA DELLE FIABE? - Lo Hobbit, scritto nel 1937 (Il signore degli anelli è datato anni Cinquanta), era stato concepito da Tolkien come fiaba fantasy per i figli. Narra le vicissitudini di tredici nani alla conquista della loro terra perduta insieme al mezzo uomo Bilbo Baggins (l'ottima new entry Martin Freeman) e del mago Gandalf (il consolidato Ian MacKellen, doppiato da un ineccepibile Gigi Proietti). Il viaggio sarà lungo e irto di pericoli: troll, goblin, orchi, lupi mannari, giganti di pietra e draghi cattivi. Una storia per adulti, ad essere sinceri. Senza dimenticare l'intermezzo pauroso con una vecchia conoscenza: Gollum, aka tesssoro!. Un bel modo per ritornare nella Terra di Mezzo, ma siamo ancora lontani dalla maestosità della precedente trilogia. I prossimi capitoli renderanno altrettanto unica questa saga? Da giovedì 13 al cinema.
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati