Film Italiani al Festival di Venezia 2009

Italiani di Venezia

Alla 66ma edizione del Festival del Lido abbondano le produzioni di casa nostra. Sognando il Leone d'oro

Che Italia emergerà dalla Mostra del Cinema di Venezia? Al Lido vedremo l'Italia del '68, portata sul grande schermo da Michele Placido in Il grande sogno. Riccardo Scamarcio, Jasmine Trinca e Luca Argentero sono tre ragazzi che incarnano le contraddizioni e i sogni dell'epoca, ma fra loro si svilupperà anche un triangolo amoroso. Ambientazione storica anche per la saga siciliana ripresa da Giuseppe Tornatore in Baarìa, storia corale dei componenti di una famiglia di Bagheria nell'arco di mezzo secolo, dagli anni Trenta agli anni Ottanta.

Si presenta fuori concorso Le ombre rosse, di Francesco Maselli, che vuole essere una storia metaforica del cammino della Sinistra nel nostro paese. Un pezzetto di Milano va al Lido grazie al film Io sono l'amore, di Luca Guadagnino: alcune scene sono state infatti girate a Villa Necchi Campiglio. Vi si raccontano gli intrighi di un'altra famiglia, appartenente stavolta alla borghesia industriale lombarda. É una "quasi" famiglia invece quella raccontata da Francesca Comencini in Lo spazio bianco, tratto dal romanzo omonimo di Valeria Parrella. Protagonista è una donna, madre single di una bambina prematura, che lotta tra la vita e la morte. Il cinema italiano è omaggiato nel documentario Great Directors, che si concentra sullo spirito indipendente di dieci registi, tra cui Bernardo Bertolucci e Liliana Cavani.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati