Film Paolo Sorrentino e Sean Penn, This must be the place

Io e il mio amico Sean

Sorrentino realizza un sogno: gira un film con Sean Penn, "This must be the place"

Aveva detto di voler lavorare con Sean Penn e alla fine Paolo Sorrentino ce l'ha fatta. Galeotto fu il Festival di Cannes del 2008: da quell'incontro nasce This must be the place. Così si intitola il prossimo film del regista de Il divo e protagonista è proprio Penn, genio ribelle della recitazione americana. Non è tutto: a dividere il set con l'attore c'è Frances McDormand, Premio Oscar per Fargo e professionista amata dal cinema indie (nonché moglie di "metà" dei fratelli Coen). Oltre a loro, Toni Servillo, attore feticcio di Sorrentino.

This must be the place racconta una storia tra vendetta e redenzione, quella di Cheyenne, rock star "in pensione" dalla vita sbandata. Il ricordo del padre lo tormenta: fu vittima dei nazisiti ad Auschwitz e ora che è morto il figlio vuole vendetta. Cheyenne scopre che uno dei criminali che torturò suo padre si nasconde negli States, si decide così a dargli la caccia. Il lungo viaggio alla ricerca del carnefice diventa l'occasione per trovare se stessi.

Il film è girato interamente in inglese, tra le location anche la città di Dublino, l'uscita nelle sale è prevista nel 2011. Tra i produttori si segnalano le italiane Indino Film, Lucky Red e Medusa Film, ma anche la francese Pathé International.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati