Il fuoco della vendetta

Christian Bale antieroe in un' America cupa e disillusa

Christian Bale, Woody Harrelson, Willem Dafoe, Forest Whitaker, Sam Shepard, Casey Affleck, Zoe Saldana. No, non state leggendo i prossimi candidati agli Oscar, ma il cast del drama-thriller Out Of The Furnace. Il Fuoco Della Vendetta, nuovo film di Scott Cooper qui in veste anche di sceneggiatore. Un fuoco che purtroppo non brucia come dovrebbe.

FRATELLI NEL BENE E NEL MALE - Rodney (Affleck) è un veterano di guerra con disturbi psichici. Russell (Bale) è il fratello maggiore, un umile operaio di fabbrica. Due uomini che tirano avanti in un'America pre - Obama piena di pessimismo e rassegnazione. Amicizie sbagliate, disgrazie fortuite, incontri clandestini e sociopatici: è questo il cinico contesto che il destino ha in serbo per loro. I presupposti sono interessanti. Ma se nel 2010 il regista statunitense riuscì a far vincere a Jeff Bridges l'Oscar con la pellicola non troppo eclatante Crazy Heart, stavolta, nonostante il nutrito cast, resta qualche dubbio. I personaggi sono ben delineati, ma l'effetto noia è dietro l'angolo e lo script fa subito rima con cliché.

DESTINI SEGNATI - Eppure le intenzioni di Cooper erano incoraggianti. "Nei film di oggi - ha dichiarato - si trovano spesso persone che sono in realtà supereroi con costumi stravaganti. Ma per me i veri eroi sono gli uomini comuni appartenenti alla classe operaia americana. Il protagonista è un uomo che lavora in un altoforno e affronterà vicende che lo porteranno a interrogarsi sul senso della giustizia, della vendetta e del coraggio". Tutto vero, ma Batman - Bale in costume era tutt'altra storia.