Festival di Roma 2009

Dopo Venezia, tocca alla kermesse della Capitale, con una costante: George Clooney

Fino al 22 ottobre Roma riscopre i fasti dell'epoca dorata di Cinecittà. Il motivo è la quarta edizione del Festival Internazionale del Cinema che porta nella Capitale uno stuolo di VIP che non ha nulla da invidiare alla kermesse tardo estiva di Venezia: George Clooney sfilerà sul red Carpet dell'Auditorium Parco della Musica disegnato da Renzo Piano per presentare il film Up in the air (di Jason Reitman, regista di Juno), riproponendo involontariamente il tormentone Canalis sì - Canalis no. Parliamo ancora di sex symbol, decisamente meno sale e pepe, con Robert Pattinson presente per regalarci l'anteprima di New Moon, secondo capitolo di Twilight.

Le anteprme continuano con la proiezione del nuovo film di Terry Gilliam, The Imaginarium of Doctor Parnassus, con Hachiko: A Dog's Story di Lasse Hallström con Richard Gere, e poi col nuovo film dei fratelli Coen A serious man. La specialista delle commedie rosa Norah Ephron porta a Roma Julie & Julia con Meryl Streep (premio alla carriera di quest'edizione del festival). Inaugurazione la sera del 15 ottobre con un concerto dedicato al compositore Nino Rota, la "benedizione" della madrina Margherita Buy, la proiezione del film Triage di Danis Tanovic (No man's land) che porterà sul tappeto rosso gli attori Christopher Lee e Paz Vega. Doveva esserci anche Colin Farrel, ma ha preferito restare a casa: in questi giorni è prevista la nascita del suo secondo figlio.