Cinema sotto le stelle

L'Arianteo apre la rassegna cinematografica all'aperto all'Umanitaria, Conservatorio e Teatro Litta

Milano non perde la sua voglia di nutrirsi della settimana arte, anche per tutta l'estate con la diciottesima edizione della rassegna Cinema sotto le stelle.

CINEMA SOTTO LE STELLE - I milanesi tornano al cinema e non sarà necessario accendere l'aria condizionata fino a settembre nella rassegna estiva promossa dall'Arianteo (Euro 4,00/6,00) in tre spazi della città: il Chiostro dei Glicini dell'Umanitaria, il cortile del Conservatorio Giuseppe Verdi e il Giardino del Teatro Litta. Una marea di proiezioni tra film della passata stagione e anteprime che preannunciano il desiderio di essere spettatori anche all’aria aperta, con la particolarità che al Conservatorio, per tutto il mese di luglio, i film saranno preceduti da esibizioni di musica dal vivo.

UMANITARIA – La rassegna ha un programma fitto, che permette di recuperare molti bei film già passati sul grande schermo: dalla rivelazione agli Oscar di Little Miss Sunshine di J. Dayton (4 luglio) alla strepitosa La voltapagine di Dercourt (5 luglio); dalla splendida interpretazione da Oscar della Mirren in The Queen di Frears (11 luglio) al folgorante L'ultimo re di Scozia di MacDonald (24 luglio). Ampio spazio anche al cinema italiano, che ha tirato fuori film interessanti come il poetico Nuovomondo di Crialese (13 luglio), L'aria salata di Angelici (27 agosto) e Mio fratello è figlio unico di Lucchetti (29 agosto). Tra le anteprime si segnala L'udienza è aperta (15 luglio), documentario di Vincenzo Marra forte e coraggioso sulla giustizia in Italia.

CONSERVATORIO – Dopo i concerti delle ore 21.00, il grande schermo si illumina a partire dalle ore 22.00 con un bel carnet cinematografico. Chi vuole una colonna sonora possente c'è Dreamgirls di Condon (5 luglio), chi preferisce la forza della musica che addolcisce la caduta di un astro può commuoversi dinanzi alla Vie en rose di O. Dahan (18 luglio); chi adora i cartoni animati può divertirsi con Happy Feet di Miller (23 luglio); chi ama il film inchiesta con spruzzate di thriller può recuperare Zodiac di Fincher (18 agosto). E poi ancora cinema italiano con L'amico di Famiglia di Sorrentino (30 luglio), Notturno bus di Marengo (13 agosto), Saturno contro di Ozpetek (26 agosto) e Centochiodi di Olmi (27 agosto).

TEATRO LITTA – Il cortile del teatro di via Magenta alterna a pellicole anche spettacoli di cabaret, come gli show dei comici di Zelig Federico Basso (30 luglio), Luca Koblas (31 luglio), e Giancarlo Barbara (21 agosto). Di cinema ce ne è per tutti i generi: colosso di guerra con Lettere da Iwo Jima di Eastwood (12 luglio), il dramma con La ricerca della felicità di Muccino (25 luglio), la commedia scanzonata con il 7 e l’8 con Ficarra & Picone (6 agosto), l'esuberanza a cartoon di Giù per il tubo di Bowers (11 agosto), il melodramma in stile pop di Marie Antoniette della Coppola (30 agosto) o le provocazioni folli di Il grande capo di Von Trier (4 settembre).    

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati