Cinema Italiano: facciamo il punto

Al via la manifestazione promossa dalla Fondazione Cineteca Italiana che riflette sul made in Italy in sala

Un programma ricco, ospiti illustri e tanto cinema italiano da gustare e recuperare. Questi gli ingredienti forti della rassegna sul cinema nostrano, dedicata ai film italiani del 2008, ma soprattutto al recupero di quei prodotti indipendenti che trovano pubblici e schermi grazie ad un sapiente e permanente lavoro di ricerca.

UNA "DOLCE" INAUGURAZIONE - Si comincia il 30 Gennaio con la proiezione, in anteprima per Milano, della copia restaurata di Anni Difficili (1948) di Luigi Zampa. Maurizio Porro farà gli onori di casa in presenza della grande Anna Proclemer, sua figlia Antonia Brancati e Pietro Briguglio. Per gli spettatori, tavolette di cioccolato di Modica appositamente create Dall'Antica Dolceria Bonaiuto. Il 30 partirà anche il fiore all'occhiello del festival: il concorso Rivelazioni che quest'anno porterà sullo schermo 5 lungometraggi indipendenti non ancora distribuiti. I registi saranno presenti in sala per incontrare il pubblico e una selezione di questo vestirà i panni di giuria per decretare il film vincitore: in palio la distribuzione nei cinema regionali, in una copia. Le location che ospiteranno la manifestazione sono Spazio Oberdan e Museo del Cinema Gianni Comencini a Milano, Area Metropolis 2.0 a Paderno Dugnano e a Como il Cineplex Astoria (infoline per tutti gli eventi: 02 29005659).

MOMENTI SPECIALI - Gli eventi serali saranno il companatico della manifestazione, diventando importante momento di confronto con i principali attori del mercato e tavola rotonda per discutere sullo status quo del nostro cinema; altro motivo ispiratore del festival, insieme a restauro e alla promozione di film indipendenti. Il 31 Gennaio sarà presente allo Spazio Oberdan Nanni Moretti per un doppio appuntamento dedicato ai suoi film. Nella tavola rotonda Coriandoli di critica, Mario Sesti con Gianni Canova il 1° Febbraio presenteranno Lucio Dalla e Marco Alemanno, autori di Gli occhi di Lucio. Il 2 Febbraio invece i due critici presenteranno Cartoline da Roma di Giulio Base, documentario sul connubio cinema/sport entrato nel Guinnes dei Primati per il piano sequenza più lungo della storia. Sarà presente Alessandro Baricco. Il 3 invece sarà Fabrizio De Andrè il protagonista, con due documentari a lui dedicati: Faber di Bruno Bigoni ed Effedia - sulla mia cattiva strada di Teresa Marchesi. Presenti in sala Dori Ghezzi e Bigoni stesso.

E DOMENICA... TUTTI IN GITA! – Cinegita è la novità di questa edizione che segna la chiusura della rassegna. Domenica 8 Febbraio dalle ora 10.30, partiranno 50 passeggeri a bordo di un autobus per ripercorrere i luoghi che caratterizzano Ratataplan, che festeggia quest'anno i 30 anni. A condurre la carovana sarà Maurizio Nichetti in persona, che racconterà i luoghi che furono set, la trasformazioni della città e dunque della nostra società. Dopo pranzo, la Cinegita terminerà con la proiezione del film allo Spazio Oberdan.