Brividi cinematografici

Demoni, posseduti e assassini. Le uscite "da paura" sul grande schermo

Il Mondiale di calcio è ormai alle spalle e il caldo estivo sta, anche se lentamente, incrementando la sua folle corsa: due buoni motivi per rifugiarci nei cinema per alcuni "brividi" refrigeranti. Dopo la terrificante Angelina Jolie di Maleficent, ecco tre pellicole a tinte forti che potrebbero almeno giustificare le nostri notti insonni.

LE ORIGINI DEL MALE - La storica casa di produzione horror Hammer (La maschera di Frankenstein, Dracula il vampiro, La mummia) ritorna con una pellicola a sfondo demoniaco, con sporadici momenti found footage, diretta da John Pogue. Ambientato negli anni Settanta, il film racconta gli esperimenti discutibili di un professore di Oxford su una ragazza schizofrenica. Il suo obiettivo è quello di dimostrare come alcune manifestazioni soprannaturali (vedi telecinesi) siano in realtà forme di energia prodotte dagli umani stessi. 

ANARCHIA. LA NOTTE DEL GIUDIZIO - A un anno di distanza dal primo capitolo, The Purge, il regista James DeMonaco ci racconta altre 12 ore di buio: un'altra "notte dello sfogo" fatta di crimini purificatori non perseguibili. Se nel primo atto i protagonisti cercano rifugio fra le sicure mura domestiche, stavolta i nuovi personaggi vengono catapultati nelle pericolose e imprevedibili strade americane. Il climax claustrofobico e di sapiente denuncia sociale carpenteriano viene mantenuto, in attesa di un prevedibile terzo capitolo. Al cinema dal 23 luglio.

LIBERACI DAL MALE
- Con una sceneggiatura tratta dal libro Beware the Night, Scott Derrickson dirige una pellicola liberamente ispirata a eventi realmente accaduti. Un ufficiale di polizia newyorkese, interpretato da Eric Ban,a e un ambiguo prete esorcista, l'attore Edgar Ramirez, indagano su misteriosi e inquietanti possessioni demoniache seriali. E se il serial killer fosse il diavolo stesso? Al cinema dal 20 agosto.

Buona agghiacciante visione!