Festival Berlino 2013 vincitori

Berlinale 63: i vincitori

Orso d'Oro al rumeno Child's Pose, storia d'amore e corruzione. Premiato anche l'iraniano Jafar Panahi

È andato a Child's Pose di Calin Peter Netzer l'Orso d'Oro del 63esimo Festival del Cinema di Berlino. Il film, già in odore di podio, racconta la storia di una madre disposta a tutto per salvare il figlio colpevole di omicidio. Due i riconoscimenti conquistati dal dramma sociale An Episode in the Life of an Iron Picker di Danis Tanovic: Orso d'argento e Miglior attore (a Natif Mujic). La cilena Paulina Garcia, convincente protagonista dell'acclamato Gloria di Sebastian Lelio, è invece la Migliore attrice. 

David Gordon Green ha vinto l'Orso per la Regia con Prince Avalanche, divertente avventura on the road di due addetti alla manutenzione stradale (le star americane Emile Hirsch e Paul Rudd). Premiato anche Jafar Panahi per la sceneggiatura di Closed Curtain. Il cineasta dissidente, da anni al bando in Iran, non ha potuto assistere alla cerimonia: la statuetta è stata ritirata dal coregista Kamboziya Partovil. Menzioni speciali a Gus Van Sant per Promised Land e a Layla Furie di Pia Maraida.

Correlati:

www.berlinale.de