Berlinale 2009

Orsi d'Oro pronti ad essere consegnati per la nuova edizione del festival tedesco

Fino al 15 febbraio, la capitale tedesca sarà concentrata sulla Settima Arte. Merito dell'annuale Berlinale, giunta ad una 59ma edizione affidata alla giuria capeggiata da Tilda Swinton (Michael Clayton, Le cronache di Narnia).

Ad aprire il calendario delle proiezioni, il film fuori concorso Rage, una serie di monologhi sulla rabbia che ha fatto clamore per la presenza di un Jude Law nei panni di un trans. Attesa per diversi titoli in gara e non. Tra i fuori concorso, The International di 
Tom Tykwer (Lola corre) con Clive Owen, Naomi Watts. In concorso film d'autore  come quelli del francese François Ozon (Sotto la sabbia) con la commedia Ricky e dell'inglese Stephen Frears (The Queen), che porta a Berlino il suo Cheri, romantica e drammatica storia d'amore nella Parigi degli anni '20 con Michelle Pfeiffer. non mancano le star internazionali, come Demi Moore che recita in Happy Tears, Renée Zellweger affascinante mamma in My One and Only al fianco di Kevin Bacon. 

Scorrendo ancora l'elenco delle pellicola fuori concorso, spiccano: The Reader con Kate Winslet, Ralph Fiennes, per la regia di di Stephen Daldry (The Hours); The Private Lives of Pippa Lee con Winona Ryder, Robin Wright Penn, Julianne Moore, Keanu Reeves e Monica Bellucci; La polvere del tempo del greco Théo Angelopulos con Willem Dafoe e Eden is West di Constantin Costa Gavras con il nostro Riccardo Scamarcio. Un tocco di leggerezza con la presentazione del secondo capitolo de La pantera rosa, ancora una volta con Steve Martin e Jean Reno.