Martini Première Award 2009

Agitato, non mescolato

Il connubio tra Martini e Cinema è suggellato da una frase cult. E da un concorso

Il Martini Première Award è stato battezzato lo scorso anno, per festeggiare i 50 anni della Terrazza Martini. Il prossimo ottobre 2009, però, il concorso farà il bis, con un'edizione che vedrà la premiazione a Palazzo Reale: si fa sul serio.

Al premio Martini saranno ammesse le produzioni italiane realizzate tra il 1° settembre 2008 e il 31 agosto 2009, le novità della nuova edizione sono la partecipazione anche di documentari di giovani registi, oltre alla presentazione di una mappa con 50 luoghi della città che l'amministrazione comunale ha selezionato perchè significativi per la realizzazione di attività legate al cinema. "Ci sono angoli di Milano che possono diventare location simboliche del cinema", ha detto l'Assessore Finazzer Flory.

Ricordiamo le categorie in gara: The Most Innovative Movie (Il film più innovativo), The Most Magnetic Look (Premio al costumista, scenografo o designer più poliedric), The Most Creative launch (migliore strategia di comunicazione. E poi: il premio speciale The Most Beautiful Hollywood Face, destinato a un attore e a un'attrice emergenti del panorama cinematografico italiano, con le potenzialità tali da poter competere con i colleghi affermati dello star system hollywoodiano. Ultimo, ma non ultimo, The New Docu: per quei registi under 35 che abbiano realizzato un documentario, a tema libero e a basso budget. I giurati di quest'anno sono: Vincenzo Cerami (presidente), Saverio Costanzo, Gianni Canova, Natalia Aspesi, Carlo Freccero, Paolo Mereghetti, Anna Praderio, Milka Pogliani e Ugo Volli.