La Roux

La Roux, il nuovo electro pop ha l'anima rossa

Il duo rispolvera il synthpop anni '90 e trionfa ai Grammy Awards come best Electronic/Dance Album

23 anni a marzo, ciuffo rosso fuoco sparato, uno stile un po' dandy un po' vintage. Elly Jackson è la nuova reginetta dell'electro pop. Insieme a Ben Langmaid, suo co-autore nonchè co-produttore, è l'anima rouge del duo La Roux. La Roux, il loro primo lavoro del 2009, è il best Electronic/Dance Album ai recenti Grammy Awards di Los Angeles. Il sound che propongono è influenzato dal synthpop anni '90: un pop all'insegna dell'uso massiccio di sintetizzatori, i synthesizer. Inizialmente performer folk, Elly si sposta verso la scena rave e new wave e l'incontro con Ben la porta ad esplorare gli universi dell'electro pop '80 style. Dopo i singoli Quicksand e In for the Kill ecco la consacrazione mondiale con Bulletproof (2009), che si piazza subito al primo posto della chart inglese, scalando nel giro di poco tempo le classifiche di molti Paesi.

"Non ho uno stile preciso. Anzi, a dire il vero, fino a pochi anni fa ho sempre avuto paura dell'alta moda e odiato le boutique. Non avevano mai niente che mi stesse bene. Amo la moda casual e lo street style"- dichiara sulle pagine di Vogue. E continua "Da adolescente ero un tomboy, non avevo un'identità precisa. Vestivo come un ragazzo, l'unico elemento da cui si capiva che ero una femmina, erano gli anelli e gli orecchini". Oggi la star persiste in questo look androgino molto amato da Viktor & Rolf, che hanno disegnato per lei diversi abiti minimali e squadrati, dai colori decisi e dalle nuance optical. Diverse incursioni anche nella maison Gucci, scelta dalla giovane diva per completi maschili più volte esibiti in pubblico.

 

Correlati:

www.facebook.com/laroux
twitter.com/LAROUXOFFICIAL