Addio Amy

Amy Winehouse trovata senza vita nel suo appartamento londinese

Ventotto anni il prossimo settembre e una carriera scintillante. Amy Winehouse si è spenta sotto il cielo grigio di Londra. Una vita tormentata e controversa da lasciare a soli 27 anni. Come Janis Joplin, Kurt Cobain, Jim Morrison e Jimi Hendrix. Non c'è alcuna conferma ufficiale sulla causa della sua morte, si pensa overdose. Debutta nel 2003 con Frank, album cantautoriale dalle forti influenze jazz che subito la porta alla vetta del successo, ricevendo due nomination ai Brit Awards (2004) nelle categorie British Female Solo Artist e British Urban Act. Back to Black (2006) la porta in cima alle classifiche mondiali grazie anche al singolo Rehab che diviene subito un tormentone e al brano che prende il nome dal disco che le regala la vittoria nella categoria Artist Choice dell'MTV Europe Music Awards (2007).

Dopo un periodo di disintossicazione e il fallimentare tentativo di rientro sulle scene con il concerto a Belgrado, in cui canta completamente ubriaca, l'artista ha dovuto rinunciare al tour europeo. Oggi il mondo la saluta ma la sua voce, quella soul e profonda, quella che entra nel cuore e nella mente, non la lascia andare via. Non facilmente.

Correlati:

Guarda il Video