Maranhão che Carnevale!

In Brasile, per ballare a ritmo di reggae per le strade di São Luís

L'euforia dei festeggiamenti di Capodanno non si è ancora spenta e già per le strade di São Luís, capitale dello Stato brasiliano del Maranhão, si vedono sfilare i primi gruppi del Carnevale. E, strano ma vero, ballano a ritmo di reggae. Già, nella patria della capoeira e del samba, a farla da padrona è invece il genere musicale giamaicano per eccellenza. Anche se non mancano, naturalmente, le coloratissime sfilate delle scuole di samba cittadine che al loro passaggio ipnotizzano e contagiano per l'allegria.

UNA FESTA CHE NON FINISCE MAI
- A dirla tutta, giorno e notte il centro storico è il palcoscenico all'aperto dei blocos (gruppi) di batucada, una variante del samba in cui predominano le percussioni. I suoni che esplodono nei quattro giorni del Carnevale, dal 18 al 21 febbraio, battono il ritmo dei Tambor de Crioula, dei Tambor de Minas, del Bumba-meu-boi (l'altra grande festa di São Luís, che però si tiene a giugno). Pochi giorni ai cui preparativi i brasiliani lavorano dodici mesi, il tempo necessario per realizzare le costosissime fantasias, gli sfavillanti costumi delle scuole di samba. Le note del reggae risuonano lungo i 32 chilometri dell'Avenida Litorânea, rimbalzando da un locale all'altro delle spiagge di Ponta de Areia, a quattro chiometri dal centro città, e di São Marcos, meta prediletta di surfisti e amanti della vela. Riecheggiano nel centro storico dell'unica capitale fondata dai francesi (era il 1612), dichiarato Patrimonio culturale dell'Umanità dall’Unesco, perché tra i più belli e meglio conservati del Brasile. 

FUORI PROGRAMMA
- Terminati i festeggiamenti a São Luís, in poche ore si raggiunge Barreirinhas, porta daccesso al Parque nacional dos Lençóis Maranhenses: un mare di alte dune bianche di quarzo finissimo che corrono lungo la costa per oltre settanta chilometri. Scoperto per caso da un aviatore che sorvolava la zona in viaggio tra Belém e Fortaleza, è un mondo che cambia perennemente per i continui capricci del vento e delle maree. 
  • PER INFORMAZIONI
  • Ente del turismo del Brasile - Embratur
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati