A Trinidad, Carnevale sfrenato

Angeli e demoni, ballerini e trampolieri, per la festa più coinvolgente dell’isola

Secondo solo a quello di Rio de Janeiro, il Carnevale di Trinidad è la più vivace, colorata, spettacolare e coinvolgente festa dei Caraibi. Che può rappresentare un’ottima occasione per andare alla scoperta di Port of Spain, capitale e centro economico dell’isola.

FARFALLE E PALOMBARI - Angeli, demoni, palombari avvolti da scafandri argentei, farfalle con enormi ali colorate. Sono alcuni dei fantasiosi costumi realizzati con pailles, piume, strass e stoffe luccicanti che sfilano a Trinidad durante il Carnevale. Il tutto condito con balli sfrenati, musica tradizionale e tantissima allegria. Un mix che rende il più atteso e famoso carnevale caraibico molto simile a quello brasiliano di Rio. Non per niente molti lo considerano l’unico in grado di tenergli testa. I preparativi cominciano parecchi mesi prima quando, nei laboratori delle società del Carnevale (detti mas camp) i sarti iniziano a cucire gli sfavillanti costumi e le variopinte maschere che sfileranno dal sabato al martedì precedenti il mercoledì delle Ceneri.

CHE LA FESTA ABBIA INIZIO - A partire dal sabato si entra nel vivo dei festeggiamenti con la fragorosa gara delle steel band (orchestre di percussioni formate da tamburi di latta ricavati dai bidoni). La domenica vengono incoronati il Re e la Regina del Carnevale, ma la festa raggiunge l’apice quando sono di scena le gare di calypso (musica tipica che ha elementi in comune con la musica spagnola e dell’Africa occidentale). Figuranti sporchi di fango e grasso, vestiti con costumi spaventosi si riversano nelle strade il lunedì mattina, prima dell’alba.
NIGHT & DAY - Con il passare delle ore le vie si riempiono sempre più di gruppi mascherati, carri allegorici, ballerini, trampolieri. La festa continua senza sosta per tutto il giorno e la notte. Migliaia di persone ballano e sfilano accompagnate dalla musica dei panmen (letteralmente, uomini delle padelle: sono i musicisti delle steel band) e dei Dj che, a bordo di camion e furgoni, selezionano brani di soca. Il martedì, infine, viene eletto il “Gruppo musicale dell’Anno” e, allo scoccare della mezzanotte, i festeggiamenti hanno termine.

IN GIRO PER LA CITTÀ - Palcoscenico del maggior numero degli spettacoli carnevaleschi è Queen’s Park Savannah, il parco pubblico che costituisce il cuore della vivace capitale di Trinidad, Port of Spain. È una trafficata metropoli poco turistica, con moderni edifici amministrativi, grattacieli, bazar, moschee, templi indù e cattedrali cattoliche, che si estende sulle colline che digradano verso il golfo di Patria. A nord della città vale la pena visitare l’Emperor Valley Zoo e i Botanical Gardens. Lungo il lato occidentale del parco si susseguono i cosiddetti Magnificent Seven (i Magnifici Sette), pregevoli edifici coloniali di fine ’800-inizi ’900. Da non perdere il National Museum (all’angolo tra Frederick Street e Keate Street), che ospita una sala che racconta la storia del carnevale.

  • DA SAPERE

  • FUSO
    5 ore rispetto all’Italia (-6 quando vige l’ora legale).

  • DOCUMENTI
    passaporto.

  • COME ARRIVARE
  • British Airways 199712266 collega Roma con Port of Spain via Londra facendo scalo a Barbados (il volo dura 12 ore).

  • PER INFORMAZIONI
  • www.discovertrinidad.com

Correlati:

www.carnaval.com