Capodanno fra il tipico e l'esotico

Cenone a tutta tradizione oppure all'insegna dei sapori lontani?

Pappardelle o pakora?. Cotechino o couscous? A Capodanno ci sono ricette per tutti i gusti. Sia se si predilige la tipicità italiana che la sensuale esoticità.

CENA VERACE - Si sta come in famiglia Da Giulia, dove allietarsi con la musica di pianobar e karaoke e deliziarsi con la mousse di melanzana di Vittoria e gambero rosso di Mazara, le arancine di couscous al ragù di stoccafisso, i paccheri ripieni al tonno fresco e ricotta di Castelvetrano con salsa di zafferano e panura al porro nonché tronchetto di pasta sfoglia ai fichi, mandorle e cioccolato fondente su crema alla vaniglia. Cenone fra solari atmosfere informali, invece, alla Trattoria de la Trebia, che serve salmone, salumi, pappardelle ai funghi porcini, gnocchetti di patate al Gorgonzola e noci, tagliata di manzo, filetto d'orata e pasticcini della casa, preparati con semplicità e passione da mamma Maria. E se si volesse fare una capatina fuori porta? In quel di Palazzolo Milanese, la Trattoria 1902 propone budino di Parmigiano Reggiano con il suo croccante e Prosciutto di Parma 16 mesi; risottino con gamberi e carciofi mantecato al pecorino toscano; lasagnetta con radicchio rosso e provola affumicata; filetto di branzino con guazzetto di cozze e caponatina di verdure in agrodolce; e i classici cotechino e lenticchie.

NOTTE ESOTICA - Pronti? Via. Si parte per l'India. Restando a Milano e cenando al Tara, che presenta sia un menu di carne e verdure che uno di pesce. Omaggiando la terra, con hara bhara kebab (polpetta di spinaci), samosa, chicken tikka masala (delicato curry di pollo), rogan josh (curry di agnello leggermente speziato) e navratan pulao (riso basmati alle spezie). E il mare, con macchi pakora (bocconcini di pesce in pastella), prawn cocktail (cocktail di gamberi in salsa di yogurt) e tandoori fish (bocconcini di pesce e gamberoni). Intanto, il vento del deserto soffia al Sahara, fra dune, palme, musiche arabe e danze del ventre, assaggiando schorba numidia (zuppa di lenticchie con carne) e couscous. Profumi d'Oriente e maghrebine magie pure da El Jadida, dove movenze sinuose fanno da cornice a mediterranee pietanze come lo scampo marinato all'arancia, l'avocado ripieno di gamberetti e pachinelli e lo sformatino di riso giallo e verde al salmone e spinaci con cipolla croccante. Infine, tappa in Tailandia, al Thai Elephant, fra polpette di gamberi, riso saltato con curry e verdure thai e orata con salsa speziata, oppure in Giappone, al Ri Xin, che lancia un cenone davvero low cost: con 35 Euro (bevande escluse) si può mangiare a volontà scegliendo fra sushi, soba, maki, tempura e manicaretti nippo.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati