Ricci e i suoi capricci

L'elegante cocktail bar gioca con le spezie e i frutti tropicali. E la vodka si tinge di giallo zafferano

Verve metropolitana, cordialità dello staff e design minimalista. Questo è il mood del Ricci, locale dalle atmosfere lounge in Piazza Repubblica. Seduto su uno degli spaziosi divani del bel dehors, mi faccio consigliare due liquide creature da Enrico Caddeo, uno dei soci.

Mi viene servito il Passion Chinese, un pestato a base di vodka, mandarino cinese e maracuja schiacciato sul fondo. Ideale per l'aperitivo e servito in tumbler alto con ghiaccio, mi colpisce per il gusto, un po' ambiguo ma molto piacevole per il palato, all'insegna del contrasto fra l'amarognolo del piccolo agrume e l'agrodolce del frutto tropicale dal cuore cremoso. Proseguo con il Vodka Ricci, solare after dinner dal colore ambrato, mescolato in coppetta Martini: la vodka finlandese, dal gusto secco, ben si sposa con i pistilli di zafferano lasciati macerare, che danno un accenno di inconfondibile profumo di spezia, per un sapore equilibrato ma deciso. I cocktail sono proposti durante l'aperitivo, servito al tavolo dalle 18.00 alle 21.30, e in serata al prezzo di 10 Euro.

Photo courtesy © Giulio Broccoli
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati