Zacapa Room a Torino

La room del rum

A Torino, dal 5 al 18 maggio, apre il salotto Zacapa. Dove i sorsi sposano dessert stellati

Invecchia sopra le nuvole. E abbraccia pure le stelle. O meglio, i dolci firmati da due chef stellati, quali Massimo Bottura dell'Osteria Francescana di Modena, recentemente eletto miglior cuoco del mondo dall'Académie Internationale de la Gastronomie; e Alfredo Russo del Dolce Stil Novo, raffinato ristorante sito all'interno della sabauda Reggia di Venaria. È il guatemalteco rum Zacapa, che, dal 5 al 18 maggio, entra in uno spazio lounge: la Zacapa Room, allestita nel cuore di Torino, in via Francesco d'Assisi 14 (e aperta martedì, mercoledì, giovedì e domenica, dalle 15.30 alle 24; venerdì e sabato, dalle 15.30 all'una di notte).

Un luogo salottiero ed esclusivo, dove la preziosa ambra centroamericana sposa delizie d'autore (in assaggio dal martedì al venerdì, dalle 20.30 alle 23), quali la pressata di ananas al rum e croccante al caffè by Russo, pronta a  sancire un matrimonio fruttato-speziato con lo Zacapa 23; nonché l'After Midnight by Bottura, alchimia di cioccolato, rum, salsa alla menta, pâté di fegato e mandorle amare, in grado di giocare sulla linea dell'aromatico contrasto con il sofisticato Zacapa XO.

Ori del Guatemala che si palesano al pubblico in tutta la loro pura e aristocratica morbidezza. Da scoprire sorso dopo sorso, in un lussuoso pomeriggio, in un conviviale dopocena oppure in una serie di degustazioni guidate, riservate a un massimo di quindici persone a sessione (dal martedì al venerdì, alle 18.30 e alle 19.30; sabato e domenica, alle 17, alle 18.30 e alle 19.30). Vere e proprie lesson didattiche, la cui partecipazione è gratuita, previa prenotazione online.

Un'occasione unica per conoscere da vicino un nettare che nasce molto lontano. E alquanto in alto: a 2.333 metri sopra il livello del mare. In un ambiente naturale che influisce favorevolmente sul suo profilo sensoriale. Capace di regalare note tostate, sentori di mandorle e nuance di noce moscata, vaniglia e caramello. Un bouquet intenso e complesso, frutto del lungo e lento affinamento secondo il sistema solera, metodo artigianale e dinamico che prevede la maturazione del distillato in botti di rovere dove prima hanno riposato bourbon, sherry e vini Pedro Ximenez. Per un risultato di vera eccellenza.

Altre peculiarità di mister Zacapa? L'essere figlio del puro succo della canna da zucchero (e non della melassa) e l'indossare intorno alla vita una fascia intrecciata a mano, realizzata con foglie di palma essiccate e chiamata petate. Un segno distintivo che avvolge le bottiglie di Zacapa 15, 23 e 23 Etiqueta Negra. Mentre lo Zacapa XO, detto anche il cognac dei rum, si presenta in un'elegante bottle bombata e cristallina.

Correlati:

www.rumzacapa.it