Sgarbi alla Biennale di Venezia

L'ex Assessore alla Cultura di Milano curatore del Padiglione Italia all'Esposizione Internazionale d'Arte 2011

È stato la bestia nera dell'Amministrazione Moratti, in cui occupava la poltrona di Assessore alla Cultura: Vittorio Sgarbi è stato nominato da Sandro Bondi, Ministro del Mibac, curatore del Padiglione Italia della Biennale d'Arte di Venezia del 2011. Prima di lui, la poltrona era occupata da Beatrice Buscaroli e Luca Beatrice, per l'edizione 2003 era andata al critico Francesco Bonami.

Molti ricorderanno la mostra milanese voluta dallo Sgarbi Assessore, Arte Italiana 1968 - 2007, in cui confluivano opere e artisti tagliati fuori proprio dalla Biennale. In occasione della sua presentazione Sgarbi era andato giù pesante sull'Esposizione Internazionale dell'Arsenale. Se dalla Biennale dovrebbe emergere il meglio dell'Arte paese per paese, il critico giudicava con parole dure (e poco eleganti) i lavori presentati nel Padiglione Italia e non solo. Ora tocca a lui fare scelte e selezionare nomi: per curatori e critici bersagliati dallo Sgarbi nazionale sarà forse l'occasione per togliersi qualche sassolino dalla scarpa. Una cosa è certa: sarà una Biennale di cui si parlerà parecchio.