Milano loves Art

Trend positivo per le mostre promosse dal Comune di Milano. Ecco i dati del primo trimestre

Milano conferma il trend tutto in positivo del settore Arte e Cultura, andando controcorrente rispetto a quanto avviene nel resto del Paese. Aumentano cioè i visitatori di mostre e musei: che la crisi spinga le persone ad investire nel valore aggiunto dell'Arte? A completare il quadro, i dati del primo trimestre 2009: fino ad aprile il Comune di Milano ha registrato il 45% di biglietti staccati in più rispetto al 2008, presso le mostre da esso promosse.

312.370 persone hanno visitato le 13 mostre che il Comune ha allestito da gennaio a marzo 2009; lo scorso anno le esposizioni erano 15, per 227.921 visitatori. Una notizia che l'assessore alla Cultura Massimiliano Finazzer Flory accoglie di buon grado, svelando di voler "rendere sempre più stretta la relazione tra la città e Palazzo Reale, pensando ai musei come luoghi in cui unire la formazione e il gioco, il piacere e la fame di conoscenza".

L'esposizione che ha spopolato è
stata Magritte e il Mistero dellla Natura (142.760 presenze), segue Futurismo 1909–2009 (64.294), Anima dell’Acqua (18.962 ), poi la mostra dedicata al Corriere dei Piccoli (15.247) alla Rotonda della Besana. Dati più freschi arrivano dall'evento che ha caratterizzato la Pasqua: Michelangelo. La Pietà Rondanini e il Crocifisso ritrovato, che nella prima settimana di apertura ha raggiunto 27.236 visitatori.