Cenacolo e Brera aperti per Pasquetta

Raggiunto l'accordo con i lavoratori che avevano incorciato le braccia

Scampato pericolo. Cenacolo e Brera hanno rischiato di non rientrare tra le mete da visitare per il giorno di Pasquetta. I lavoratori avevano minacciato la chiusura delle prestigiose sedi museali milanesi entrando in rotta con il Ministero dei Beni Culturali: ora però è stato raggiunto un accordo, perciò l'Ultima Cena di Leonardo e i caplavori della Pinacoteca saranno visitabili per le festività.

La protesta dei lavoratori era legata ad una sentenza del Tribunale di Napoli in merito a una causa risalente al 1974, che ha comportato il pignoramento di 114 milioni di Euro destinati al patrimonio artistico lombardo. A pagarne le conseguenze, gli stipendi degli addetti del settore che intendevano non garantire l'apertura dei due musei.

Aggiornato il 2 aprile