Big MAC

Presentato il progetto definitivo del Museo d'Arte Contemporanea di Milano

Cinque piani, giardino, bookshop, quasi 12mila metri quadrati di superficie espositiva, oltre ad aree ristoro e un laboratorio artigianale per mostre temporanee. Sono le cifre del Museo d'Arte Contemporanea di Milano (MAC), futuro polo espositivo meneghino firmato dall'architetto statunitense Daniel Libeskind in collaborazione con lo studio italiano City Edge. Il progetto definitivo è stato appena approvato ma già da tempo si parla di questo edificio destinato a impreziosire il quartiere CityLife con la sua originale struttura dalla base quadrata che diventa gradualmente circolare mentre si sale in altezza. Tra un paio di anni l'area dove un tempo sorgeva la Fiera sarà una zona esclusiva e futuristica, dominata dalle Tre Torri realizzate dalle archistar Zaha Hadid, Arata Isozaki e dallo stesso Libeskind. A questo ardito skyline dovrebbero unirsi uffici, appartamenti e una fermata della nuova linea metropolitana M5, che promettono di rendere il capoluogo lombardo una città all'avanguardia in vista dell'Expo 2015. I finanziamenti per il museo ci sono, ora si attendono gli esiti dell'appalto e dei lavori, che dovrebbero concludersi a fine 2013.

Correlati:

www.city-life.it/