MAXXI Roma, inaugurazione primavera 2010

Arte Contemporanea al MAXXI... mo

Il primo museo nazionale del Contemporaneo ha aperto al pubblico con le sue sale vuote. A primavera l'inaugurazione più succosa

A un anno dall'apertura del Museo del Novecento di Milano, la prossima primavera l'Italia avrà il suo primo museo nazionale dedicato all'Arte Contemporanea. È il MAXXI, è a Roma ed è stato progettato da Zaha Hadid: l'attesa dei lavori finiti è scandita da una serie di inziative artistiche chiuse nel ciclo Il MAXXI vede la luce.

Tra gli appuntamenti, quello del weekend appena trascorso è stato cruciale nel cammino verso l'inaugurazione. Il 14 e 15 novembre  è stato concesso per la prima volta ai cittadini di entrare nell'edificio dell'architetto Premio Pritzker 2004. L'occasione di vedere il MAXXI nudo, vuoto delle opere che andranno a prendervi posto: oltre 350 opere, tra cui quelle di Boetti, Kapoor, Merz, Richter, Warhol e molti altri. Ma accanto all'arte, al MAXXI prenderà posto anche l'Architettura, con gli archivi dei disegni di grandi designer italiani e progetti di autori contemporanei come Italo Rota (che firma proprio il Museo del Novecento). Tutto quello che ci può stare in 27mila mq di struttura, che comprende auditorium, biblioteca e mediateca, bookshop, caffetteria e ristorante, aree per mostre temporanee e spazi all'aperto.