Teatro Libero a Milano

Un osservatorio teatrale attento ai nuovi linguaggi e alle nuove idee

Teatro Libero è una sala suggestiva sospesa in cima ad uno stabile, una ex-fabbrica alimentare di via Savona, che si raggiunge con un ascensore o salendo una caratteristica scala che fiancheggia le abitazioni private. I recenti lavori di ristrutturazione ne fanno un teatro rinnovato nel comfort e all'avanguardia dal punto di vista tecnico. La direzione artistica dell'attore e regista Corrado d'Elia ha portato una programmazione piacevole e stuzzicante, e un'organizzazione dinamica sempre pronta a investire verso nuove possibilità, nuovi linguaggi e nuove idee.

La nascita del teatro risale alla primavera del 1993, quando Gianna Breil offre al regista Alberto Ferrari la regia di Fiori d'Acciaio dando inizio in questo modo ad una catena di eventi che sfociarono nella fondazione del Teatro Libero. Il capannone al terzo piano, dopo una serie di trattative con il proprietario dello stabile, viene adeguato al nuovo uso. Il 15 marzo 1994, con la messa in scena di Jimmy Dean, il Teatro Libero inizia la sua prima stagione teatrale.

Il teatro fa ora parte del circuito Teatri Possibili, progetto artistico di produzione, formazione e diffusione del teatro creato a Milano nel 1996 dallo stesso d'Elia.