La notte che il nulla inghiottì la terra a Milano

Il sofferto racconto della ritirata di Russia

ATTENZIONE: Evento scaduto

La disastrosa ritirata di Russia durante la Seconda Guerra Mondiale raccontata dallo spettro di uno dei migliaia di soldati italiani che vi hanno perso la vita. È La notte che il nulla inghiottì la terra, l'ultimo spettacolo di Marco Merlini, in scena dal 19 al 25 maggio al Teatro Libero.

Il sofferto racconto della ritirata di russia

L'alpino Trentini Rolando, interpretato da Michele Bottini, è un'anima insepolta e costretta a vagare, protagonista e narratore di La notte che il nulla inghiottì la terra, un sofferto resoconto della ritirata dal Don. Attraverso le sue parole vengono rievocati la fiducia nel Fascismo e l'entusiasmo della partenza, l'amicizia con i compagni dell'Armata e gli affetti lasciati in Italia, per poi arrivare ai duri momenti in trincea e alla disastrosa ritirata nel gelido inverno russo.

Un spettacolo che si trasforma in denuncia e riporta alla luce un passato poi non così lontano, dal 19 al 25 maggio al teatro Libero.

Guarda il video

Correlati: La notte che il nulla inghiottì la terra Milano

Guarda il Video