Cinque Allegri Ragazzi Morti a Milano

Il Musical Lo-Fi della band, basato sull'omonimo graphic novel di Davide Toffolo, all'Elfo Puccini

ATTENZIONE: Evento scaduto
Tre Allegri Ragazzi Morti, che però, per dare il titolo al loro Musical Lo-Fi diventano cinque. La band dalle maschere a forma di teschio diventa prima una storia a fumetti dalle tinte romantichorror creata da Davide Toffolo, front man del gruppo, per poi essere proposta in un musical a bassa fedeltà. E non finisce qui. Cinque Allegri Ragazzi Morti, che a Milano ha debuttato la scorsa stagione al Teatro Litta, si può senza ombra di dubbio definire uno degli spettacoli più originali e interessanti degli ultimi tempi. Assolutamente.

La regista Eleonora Pippo poi affronta le atmosfere livide, le anestesie mentali, gli intrighi sventurati di cinque liceali che, in seguito a un incidente mortale procurato da un rito voodoo, diventano degli zombie condannati a nutrirsi solo di carne umana. Tutto come da copione. Tra venature horror e balletti e coreografie perfette, degne dei migliori musical, che vede impegnati i membri della band al fianco di talentuosi e giovani attori della nostra scena. Cinque allegri ragazzi morti è in scena al Teatro Elfo Puccini dal 28 ottobre al 2 novembre.
SCRIVI & VINCI CON LA COMPETITION
2 Biglietti Omaggio
Descrizione: La mia vita senza te è una delle canzoni più note e più suggestive dei Tre Allegri Ragazzi Morti. Quale persona è così tanto importante per voi da non riuscire mai a immaginare la vostra vita senza? E perché? Due biglietti per lo spettacolo del 30 ottobre alla risposta più curiosa.
Scadenza: 26/10/2014 alle 23.59
Visualizza tutte le Competition
COMPETITION SCADUTA
Ha Vinto: Paolo
Commento: La mamma? La fidanzata? L'amante? No, è senza il mio alter ego che non potrei vivere. Lui che mi fa notare i miei difetti e mi esalta quando sono pessimista. Uno specchio, quello del bagno, che ti conosce anche dove tu non vorresti o non riesci.
Presenti 19 commenti.
...la morte...
Di Jane postato il 24/10/2014 23:51:12
Ma se vedessimo la frase da un altro punto di vista? La mia vita senza di te, che mi sei appiccicata da quando nasco, sarebbe meravigliosa, unica, magica e immortale....sarebbe per sempre. La mia vita senza di te sarebbe un sogno, sarebbe piu spregiudicata, sarebbe sensa ansia. Insomma, sapere che non ci fossi sarebbe un gran sollievo. Ma ahime' sei come la cozza sullo scoglio e rendi tutto cosi reale. Sempre dannatamente appicciata, ogni istante, ogni secondo. Ma non ti puoi prendere ferie, una volta ogni tanto???
Di me
Di Anna postato il 24/10/2014 04:54:38
Una vita senza la "me stessa" che c'e' dentro, in fondo , nel mio io??!! Come si fa?! Con chi parlerei in silenzio nelle lunghe notti insonni, chi mi verrebbe a trovare, bussando alla mia mente incessantemente, quando ho la coscienza pesante?! E tormenterei se non la mia ipercritica "io", che tanto detesto, quando devo comprare un cestitino??! O quando sono a dieta che ho voglia di mangiare un gelato di nascosto, che arriva sempre come amica non gradita a giudicare??! Insomma, ogni scappatella ha sempre da dire; quando son la numero Uno melo ricorda ogni cinque minuti. Senza di lei, che allfigge e che consola ventiquattro ore al giorno,diciamo la verita', mi sentirei immancabilente sola, persa. Devo ricordarmi di stimarla di piu.
20/12/1994
Di Marco postato il 23/10/2014 00:38:26
20 + 12 + 1994 = mia sorella. Perché quando do i numeri penso a lei.
A chi non c'è più
Di chiara postato il 22/10/2014 14:14:35
una persona che non c'è più e senza la quale mi sento persa ogni giorno ormai da anni. Non avrei mai immaginato di vivere senza di lei perchè mi era complice , mi capiva con uno sguardio, mi sosteneva sempre anche da lontano , ma purtroppo la vita da e toglie quando meno te lo aspetti... e purtroppo anche se non si riesce ad immaginare un siongolo giorno senza avere vicio chi ami, scopri che è un dolore con il quale si deve convivere e continuare la strada.
Stella
Di Davide postato il 22/10/2014 11:38:22
Noi apparteniamo a una costellazione; un insieme di stelle più o meno vicine che modificano la nostra vita e senza le quali non saremmo quello che siamo. Sono gli altri che ci definiscono, per posizione e forma e carattere. Ma poi ci sono quelle stelle lontane, quotidiane che incrociamo sempre, come quel signore un poco incassato nelle spalle col naso grosso che incontro tutte le mattine sulla 56. Sono quelle stelle - bianche, dai contorni indefiniti, quotidiane eppure lontanissime - che mi incuriosiscono di più, mi fanno viaggiare di fantasia e mi attirano per la loro etereità. Alle stelle indefinte!
La Vodka
Di Andrea Z postato il 20/10/2014 21:31:34
ma cosa avete capito! E' il mio cane!!!
LEI
Di Mauro postato il 20/10/2014 18:02:40
Tra le canzoni del nostro amore sarebbe più appropriata "Il principe in bicicletta". Ma la mia vita senza il MIO AMORE, non sarebbe un film in bianco e nero...peggio! Sarebbe come la corazzata di fantozziana memoria...
Specchio
Di Paolo postato il 20/10/2014 15:21:20
La mamma? La fidanzata? L'amante? No, è senza il mio alter ego che non potrei vivere. Lui che mi fa notare i miei difetti e mi esalta quando sono pessimista. Uno specchio, quello del bagno, che ti conosce anche dove tu non vorresti o non riesci.
Non c'è due senza lei
Di Claudio postato il 18/10/2014 17:46:32
Va beh, se proprio ve lo devo dire la mia vita senza lei non sarebbe poi così diversa, non è che mi faccia impazzire, cioè mi piace ma ci resisto, se non c'è non muoio... però la mia vita senza lei non avrebbe quello strano e magico casino nello stomaco che si chiama amore...
Aliel
Di Leila postato il 17/10/2014 23:20:30
Non potrei stare senza il mio opposto, l'altro mio lato, quello che in qualche modo mi fa star ancora in equilibrio
La persona che verrà
Di Andrea postato il 16/10/2014 10:04:25
Come si può vivere senza i piccoli incontri fortuiti che la vita ci sbatte davanti? La signora anziana che incontrerò domani sull'autobus e che mi parlerà dei suoi nipoti tanto dolci e simpatici. La ragazza che incontrerò a teatro e che mi parlerà di quanto Shakespeare è fondamentale nella sua vita. Insomma..quelle persone che rimangono nella nostra giornata pochi istanti, ma che la rendono viva e colorata.
i miei tre bimbi
Di Barbara postato il 16/10/2014 09:52:09
non potrei vivere senza i loro morbidi abbracci, i loro sorrisoni allegri, i loro musini imbronciati, la loro confusione...la mia vita
Chi verrà
Di Leo postato il 16/10/2014 09:16:43
Sicuramente non posso fare già a meno del bimbo o la bimba che verrà!
twinings
Di Orazzak postato il 15/10/2014 22:53:05
il té, senza non si può stare in inverno
Davide Toffolo
Di Alessio postato il 15/10/2014 20:51:29
Come fare a stare senza lui? Non mi accompagnerebbe la mattina in autobus, o quando sono triste! Non suonerei le sue canzoni e non ci sarebbe neanche "la mia vita senza te"
Il mio ragazzo
Di Marie Franchetti postato il 15/10/2014 17:51:37
la persona con cui non riuscirei ad immagine la mia vita è il mio ragazzo , che mi ha conquistato con una canzone dei tarm e che , quando parla con me al telefono , canta e suona " la mia vita senza te . E proprio lui sarebbe la persona con cui , in caso di vincita , condividerei i biglietti .
i miei figli!
Di achille e pietro postato il 15/10/2014 15:50:17
due gemelli, achille e pietro,. ricciolissimi, 7 anni, svegli, è vero ogni scarrafone è bello a mamma sua.. e a papà suo pure però!
il mio gatto
Di nero postato il 15/10/2014 15:48:59
Nero di nome e di fatto, il mio gatto. fa quello che gli dico, è zitto, non tira fuori argomenti stupidi su cui litigare come il fidanzato, ti lascia e vive in totale autonomia. sì, direi che proprio non posso fare a meno del mio gatto!
la mia mamma
Di andrea postato il 15/10/2014 15:47:21
litighiamo sempre ma nessuna altra persona al mondo mi conosce bene quanto lei. la mia mamma! <3