C'era una svolta - Monologhi pop vol. 2 a Milano

Lo Spazio Tertulliano comincia la stagione con Martino Corti

ATTENZIONE: Evento scaduto
Classe 1983, milanese, Martino Corti definisce Monologhi Pop la sua espressione artistica, le sue canzoni, legate tra loro attraverso monologhi ironici, divertenti, profondi e commoventi. Storie di tutti i giorni. Qualcosa, insomma, che possa racchiudere il suo mondo, oppure quello che ci succede, che si verifica, così, anche a teatro. "Mia nonna sfoglia l' iPad leccandosi il dito, mio nipote cerca di allargare le immagini sui giornali, McDonald's ha cambiato nome al mio panino e Leroy Merlin non risponde al telefono, mi sento adulto solo quando incontro gli amici con cui sono cresciuto e i loro figli mi danno del lei. Quando avremo un figlio? Ho paura, anche di avere un bambino. Ruberebbe i miei giochi e vorrebbe addormentarsi con le favole" E se c'è qualcuno che visse felice e contento, è tutto da verificare. "Tutti chi? Voglio i nomi".

Assieme all'artista, sul palco, Luca Nobis e il dj producer Krustrell. Con un cammeo audio di Angela Finocchiaro. Appuntamento allo Spazio Tertulliano dall'1 al 12 ottobre con C'era una svolta - Monologhi pop vol. 2.

Correlati: C'era una svolta - Monologhi pop vol. 2 Milano

Guarda il Video