C'è da morire dal vivere a Milano

Dopo C'era una svolta, il ritorno di Martino Corti sul palco del Tertulliano

ATTENZIONE: Evento scaduto

Martino Corti è l'apoteosi del pop. Almeno, sulla scena. Il suo C'era una svolta è stato davvero un'esplosione pop, dal testo alle canzoni, dalla scenografia ai colori di cui si riempivano persino le note. L'artista torna sul palco dello Spazio Tertulliano con i suoi Monologhi Pop (appunto): C'è da morire dal vivere. Appuntamento dal 30 settembre all'11 ottobre.

C'è da morire dal vivere allo Spazio Tertulliano

C'è da morire dal vivere allo Spazio Tertulliano

I MONOLOGHI POP DI MARTINO CORTI IN SCENA ALLO SPAZIO TERTULLIANO

Prima erano monologhi ironici, divertenti, profondi e commoventi. Storie di tutti i giorni, da vivere a teatro. Adesso non c'è più nessuna certezza. Solo una serie di inviti, secondo Martino: Non mettetevi comodi. Non spegnete i cellulari. Non pensate che sia vietato fare video e fotografie.

C'è da morire dal vivere è lo spettacolo scritto insieme a Camilla Salerno e che vede in scena Martino Corti, Luca Nobis e Vito Gatto. Uno show riscritto a ogni replica, una discussione continua, un'irrequieta sceneggiatura dove anche lo spettatore diventa tremendamente pop.

Ecco che i monologhi si trasformano dialoghi, le canzoni in cori, le storie raccontate sul palco in storie infinite e imprevedibili. A tempo di musica dal vivo, quella delle canzoni dei due dischi-spettacoli di Monologhi Pop. Martino Corti intrattiene il pubblico togliendo ogni confine: quello tra attore e spettatore così come quello tra intelligenza e ironia; tutto ben mescolato. Appuntamento allo Spazio Tertulliano dal 30 settembre all'11 ottobre.

C'è da morire dal vivere allo Spazio Tertulliano

C'è da morire dal vivere allo Spazio Tertulliano