Concerto Bombino Milano

Concerto Bombino a Sesto San Giovanni

Nomad Tour fa tappa a Milano. Appuntamento al Festival Carroponte

ATTENZIONE: Evento scaduto
Astro nascente del desert blues, Goumour Almoctar, conosciuto come Bombino, è nato e cresciuto in Niger, nella tribù dei Tuareg Ifoghas. Costretto a fuggire più volte con la sua famiglia, durante una visita i parenti dimenticano una chitarra che il piccolo Bombino tiene per sé, iniziando a esercitarsi. Comincia così una passione per Jimi Hendrix e Mark Knofler, di cui studia le tecniche durante i pascoli tra Algeria e Libia. Fugge poi per il Burkina Faso in seguito all'assassinio di due membri della sua band, uccisi in una rivolta, quindi la svolta. L'incontro casuale con il regista Ron Wyman che cambia irrimediabilmente il suo destino e che gli dedica un documentario: può produrre così Agadez, l'esordio solista su disco.

Il resto è storia. Sonorità che ricordano le sue origini ma anche melodie elettrizzanti, groove, blues, digressioni melodiche alla chitarra, sonorità Sixties e vocalismi in Tuareg. Appuntamento al Carroponte il 3 giugno.
SCRIVI & VINCI CON LA COMPETITION
2 Biglietti Omaggio
Descrizione: Impossibile non pensare al Deserto del Sahara quando si parla di Bombino. Una meta suggestiva, incantevole per le vacanze che si avvicinano. Qual è la meta ideale delle vostre vacanze? Dove sognate di andare? Due biglietti per il concerto al commento più interessante.
Scadenza: 29/05/2014 alle 23.59
Visualizza tutte le Competition
COMPETITION SCADUTA
Ha Vinto: simona
Commento: deserto diverso ma sempre deserto.... vorrei andare in un dei posti più affascinanti del mondo ULURU.... da cosi un senzo di pienezza e di solitudine allo stesso tempo.... si dice che perfino tuttii gli oggetti elettronici vadano in palla quando si è la....
Presenti 7 commenti.
libri dal passato.
Di yamila postato il 29/05/2014 15:06:33
Capita che l'amica di tua madre ti regali un libro. Capita che quel libro sia "Tuareg" di Alberto Vàzquez-Figueroa. Capita che quel libro ti faccia fare un viaggio da fermo come non ne facevi da tanto, di sentire storie che non avresti mai avuto occasione di conoscere; di scoprire che un cammello, da qualche parte nel mondo, è il bene più prezioso che si possa avere, insieme alle tradizioni e all'appartenenza infinita che si perde nel passato. E capita che da quel momento non rimani più indifferente alla parola "tuareg", che sia alla fiera dell'artigianato dove ammiri la maestria dei gioielli o a Lugano, dove con tua sorella, finalmente acquisti un gioiello che viene da così lontano, o magari a Milano ad ascoltare un artista che non conosci ma che porta con sé ancora quella storia.
Rovaniemi and Lapland
Di Anna postato il 28/05/2014 09:10:25
Io le vacanze le ho in inverno. Da sempre desidero andare a fare un viaggio, nella settimana prima di Natale, a Rovaniemi, a vedere la partenza di Babbo Natale. E' un evento molto particolare, che viene trasmesso da molte televisioni da tutto il mondo. Parte per il giro della consegna dei regali, dalla sua bella casetta. Poi l'ufficio postale, con gli elfi in divisa, le escursioni nella terra dei lapponi con slitte con le renne, lo zoo piu' a Nord del mondo e l'aurora boreale. Una magia insomma, bella da vedere, bella da immaginare, ma un po difficile da realizzare.
Magia
Di Simona postato il 27/05/2014 17:07:48
Il Deserto indomato sembra conosciuto granello per granello da quegli occhi profondi. Lo sguardo di un Tuareg ha la magia dell'inafferrabile, la sabbia e le dune non sanno resistere e si sciolgono nel vento di una melodia incantata.
Madagascar
Di dreamer postato il 25/05/2014 08:08:50
La meta dei miei sogni è il Madagascar, Paese che già dal nome - il film della Dreamworks non c'entra nulla, lo giuro - mi affascina in modo unico: foreste, altopiani, fiumi da solcare a bordo di piroghe, spiagge spettacolari, specie animali rare (come i lemuri e i camaleonti), barriera corallina, parchi naturali dichiarati Patrimonio dell'umanità, spezie, colori incredibili come solo l'Africa sa regalare e molto di più. Tra l'altro, i fortunati viaggiatori che ci sono già stati dicono che in questa sola magica Internet e i cellulari hanno vita dura. Motivo in più per partire!
L'essenza del viaggio
Di Irene P postato il 22/05/2014 23:54:20
E' l' essenza del viaggio che può rendere ogni luogo una meta ideale; Malaysia, Cuba, Madagascar, Turchia...non ho ancor deciso la mia metà ideale e ciò mi concede altro tempo per sognare e "viaggiare"
uluru
Di simona postato il 14/05/2014 19:47:23
deserto diverso ma sempre deserto.... vorrei andare in un dei posti più affascinanti del mondo ULURU.... da cosi un senzo di pienezza e di solitudine allo stesso tempo.... si dice che perfino tuttii gli oggetti elettronici vadano in palla quando si è la....
Maghreb
Di Leo postato il 13/05/2014 15:58:06
Proprio l'altro giorno ne parlavamo con mia moglie e credo che molto presto progetteremo una vacanza nel maghreb. Persi tra i vicoli della medina di Marrakesh oppure in groppa ad un cammello nel deserto ad attendere il tramonto in una tenda mentre si sorseggia un "Tè nel deserto".