Villa San Carlo Borromeo a Senago

Una villa storica, connubio di arte, cultura, tradizione culinaria e ospitalità

A 12 chilometri a nord da Milano, su di una collinetta artificiale che nell'VIII secolo a.C. fu base di un insediamento celtico, a Senago, sorge la trecentesca Villa San Carlo Borromeo, immersa in un parco secolare. Restaurata recentemente nel pieno rispetto della sua memoria storica e artistica, la Villa è tornata al suo antico splendore.

HOTEL - All'interno vi sono 50 tra camere e suite, ognuna con un nome differente. Si può così scegliere di soggiornare in stanze come Principessa, Principe, Elisa, con vista sul parco, oppure ci si può rifugiare in una delle mansarde nel corridoio delle stelle, più intime, riservate e molto calde. L'aroma che pervade i locali è piacevole e vario. Originali e preziosi sono i dipinti che abitano le pareti. In una delle stanze dimora un piccolo Chagall con un angelo. Vale la pena di non dormire per rimirarlo tutta la notte e non perdersi nemmeno un istante del suo colore. Disseminati nel parco vi sono degli chalet ove spesso trascorrono del tempo alcuni artisti per creare le loro opere.

CURIOSITÀ -  Si dice che in sette secoli la Villa abbia visto passare per le sue mura Leonardo da Vinci, San Carlo Borromeo, Pindemonte, Diderot, Stendhal, Croce, Eugène Ionesco, Jorge Louis Borges e Manzoni che fece costruire una grane libreria.

RISTORANTE, MUSEO E ALTRO - Oltre al servizio di hotel la Villa ospita l'elegante Ristorante "The City",  Congressi e Meeting, un Museo con esposizioni permanenti di artisti di vari paesi e grandi mostre temporanee, Corsi per università, finanza, banche. Inoltre offre servizio di Elitaxi di Catering esterno, di Navetta per Milano, Linate e Malpensa e mette a disposizione il grande Parco botanico-artistico-filologico per eventi, spettacoli e concerti.