Street Food Days a Segrate

A Novegro, tre giorni di festa dedicati al cibo di strada. Fra assaggi, musica e incontri

ATTENZIONE: Evento scaduto
Il cibo e la cultura di strada sono protagonisti per tre giorni agli Street Food Days, in scena dal 12 al 14 settembre al Parco Esposizioni di Novegro. Un weekend all'insegna del gusto e della genuinità firmato StreetFood On The Road, progetto patrocinato da EXPO 2015 che si propone di promuovere il buon cibo di strada italiano e internazionale, attraverso la condivisione di esperienze gastronomiche e la valorizzazione delle eccellenze culinarie. 

Una tre giorni che alterna l'assaggio del cibo di strada preparato a bordo dei food truck a momenti di dibattito dedicato al benessere e alla salute. E ancora, performance artistiche, seminari e sfilate di prodotti gastronomici d'eccellenza, tutti acquistabili sul posto. Tra gli appuntamenti in programma, venerdì 12, dalle 11 alle 13, il talk show Good for food®. Cibo buono, cibo sano, verso EXPO 2015, condotto dalla direttrice di Starbene Cristina Merlino. E poi? Serata a tutto tango, mentre sabato 13 è il turno dell'hip hop (seminari su prenotazione e a pagamento, info: sfidance.crew@gmail.com). Domenica 14, dalle 12 alle 13.30, i birrofili apprezzeranno lo show cooking Birra e street food coordinato da Tommaso Farina, mentre nel pomeriggio spazio al Family cooking con street pizza per grandi e piccini.

Consulta il programma completo.
SCRIVI & VINCI CON LA COMPETITION
2 Pass Omaggio
Descrizione: Immaginate di guidare uno straniero alla scoperta dello street food italiano: quale cibo di strada in particolare fareste assaggiare e perché? Vince due pass di ingresso validi per i tre giorni di Street Food Days a Novegro la risposta più interessante. 
Scadenza: 10/09/2014 alle 23.59
Visualizza tutte le Competition
COMPETITION SCADUTA
Ha Vinto: Sara
Commento: Eccola, la frittatina di pasta! Quell'esplosione di sapori sul palato. Scoprirla a Madrid, a casa di amici partenopei e aspettare con ansia il viaggio a Napoli. Mettere piede in città per la prima volta e avere come primo pensiero lei. Non c'è piacere più semplice e verace di gustare una frittatina tra le vie di Spaccanapoli con le labbra unte, 40 gradi e i sorrisi della gente.
Presenti 23 commenti.
Le conserve
Di Jole postato il 10/09/2014 21:21:02
Quasi nessuno si ricorda di queste delizie tipiche dell'Italia intera: le conserve...perche' no?! Cibi essicati e conservati, come lo stoccafisso, le alici, le olive tostattw, quelle col peperoncino, i caprini stagionati sottolio, il formaggio di fossa, la frutta secca , candita o non, la famosa amarena sciroppata, i canditi. E tutte le verdure dello stivale, in salamoia, sottolio, i peperoncini ripieni piccanti... Che stupore per uno straniero questa magnifica gourmanderie da strada, cosi' nota e cosi poco presentata agli stranieri...buon appetito!
panino con hamburger gigante
Di ANDREA SPANO postato il 10/09/2014 19:05:10
so già che alla fiera mi mangerò un bel paninazzo con un hamburger gigante con salsa barbecue, bacon e formaggio fuso gnam gnam
Apoteosi !!!
Di Giovanni postato il 10/09/2014 18:56:39
PARTITA DI CALCIO-USCITA STADIO E PANINO CON SALSICCIA CALABRESE !!!!!! FANTASTICO !!!!
Verde , bianco , rosso
Di Mittico postato il 09/09/2014 08:55:57
Verde: pesto ligure Bianca: mozzarella di bufala campana Rosso : amorone della valpolicella L'Italia é tutta una "street food"
Gelato da passeggio
Di Ilaria postato il 08/09/2014 15:37:25
Cosa c'è di più "street food" di un "gelato da passeggio"?! Mentre cammini per il centro di Monza e guardi le vetrine dei negozi, il Duomo un po' nascosto, il ponte dei leoni, le piazze e non farai mancare, al tuo amico un po' turista, un giro al grande parco. Mille bontà tra cui scegliere, puoi essere tradizionalista con un cioccolato e crema, un nazionalista con un pistacchio, fiordilatte, fragola, un nutrizionista con dolcezza di frutta o un antidietista con i più calorici gusti. Nel cono o in coppetta, da gustare senza fretta!
Panino con la salamella!
Di Cinzia postato il 08/09/2014 15:14:11
Settimana scorsa ho accompagnato in giro per Milano un gruppo di Signore "over" che erano le compagne o mogli dei congressisti nostri ospiti a Milano per un importante evento internazionale. Una sera ci siamo fermate in uno dei tanti baracchini che popolano la Milano by Night e abbiamo mangiato tutte insieme un panino con la salamella che ha riscosso molto successo. Devo dire che è stato un momento davvero molto carino.
Frittatina mon amour
Di Sara postato il 08/09/2014 13:44:06
Eccola, la frittatina di pasta! Quell'esplosione di sapori sul palato. Scoprirla a Madrid, a casa di amici partenopei e aspettare con ansia il viaggio a Napoli. Mettere piede in città per la prima volta e avere come primo pensiero lei. Non c'è piacere più semplice e verace di gustare una frittatina tra le vie di Spaccanapoli con le labbra unte, 40 gradi e i sorrisi della gente.
Semplicità
Di Lucia postato il 08/09/2014 11:58:57
La semplicità secondo me paga sempre. La cosa che gli farei provare è sicuramente un bel tagliere di salumi e formaggi misti, accompagnato da un buon vino rosso. Credo sia il piatto che riesce a riassumere meglio l'italianità, senza confini di regioni, da nord a sud passando per le isole.
Focaccia mia!!!!
Di Chiara postato il 08/09/2014 11:38:43
Uno dei cibi più buoni e semplici, sia da fare che da mangiare in strada! Per grandi e piccini! La mitica focaccia ligure!!! Da quella semplice a quelle più elaborate! Ce n'é per tutti i gusti!!!
Degustazione a zone
Di Iolanda postato il 07/09/2014 22:39:36
Chi gira l'Italia ed osserva bene, lo sa: ogni zona ha il suo cibo di strada, ogni sagra paesana lo rappresenta ed ogni manifestazione culinaria, e' di solito divisa per specialita' regionali. Se dovessi far assaggiare le specialita' di strada ad uno straniero, lo guiderei geograficamente:non i piatti tipici, quelli sono del ristorante. In Trentino per le strade ci sono le degustazioni del miele, delle mele a settembre, dei formaggi. Nella zona di Padova fa trendy l'aperitivo degli ambulanti, mangiato in piedi, a base di alicine, calamari o pesciolini fritti. E i fichi d'india taglait e venduti in macedonia lungo le strade? E i chioschi delle angurie e meloni? E gli ambulanti con le bancherelle dei dolci sardi, del torrone filante? Ma ad unire tutta lo stivale, e' l'insuperabile PANINO CON LA SALAMELLA alla griglia. Di pane bianco o di segale, e' inimitabile. Da qui, porterei il mio straniero a degustare su percorsi di montagna o pesce fresco in riva al mare, ma ad ognuno il suo tipico.
Dorate delizie
Di roberta postato il 07/09/2014 20:14:56
Le mie origini per metà siciliane non mi fanno dubitare su cosa rispondere: un arancino caldo (anzi, un'arancina, perché a Palermo l'arancino è femmina!) è lo street food migliore che ci sia. Piccolo ma molto nutriente, dorato e croccante ad un primo morso, morbido e caldo al secondo... fino alla sorpresa finale del ragù con i piselli... e poi... e poi un morso segue l'altro, perché un arancino non dura mai per molti passi!
Allo Sweet Fish Restaurant...
Di Emanuele postato il 06/09/2014 17:29:54
Anche se forse non vi sembrerà il tipico "Street food" italiano (ammettendo che ne esista veramente uno tipico), ho assaggiato un frittino di pesce stupendo allo "Sweet Fish Restaurant" a Milano...servito in un simpatico conetto di carta paglia...croccante...non unto...calamaretti...ciuffetti...gamberi...baccalà...STUPENDO! E soprattutto sfizioso...camminando per la città con questo conetto in mano...
street food
Di Elena postato il 06/09/2014 17:10:01
Consiglierei con tutto il cuore sopratutto IL FRITTO MISTO di pesce...meraviglioso, dove di solito trovi anche le olive ascolane...per non parlare dei panzerotti Ho già acqua nella bocca..yummy
un viaggio lungo 6000 km
Di chiara postato il 05/09/2014 15:27:53
Lo guiderei in un lungo viaggio da nord a sud per fargli apprezzare i cibi che più identificano il nostro paese. Dalla focaccia e la farinata ligure, passerei dall'emilia romagna con i suoi borlenghi modenesi, le tigelle e la piadina con squacquerone e rucola in riviera. Scenderei un pò verso la toscana con il meravigliosa lampredotto, poi un toccata e fuga nelle marche x un assaggio di olive ascolane e in lazio per un panino con la porchetta di Ariccia. E poi il viaggio procede al sud con la meravigliosa pizza napoletana , i fritti e poi il panzerotto e il rustico pugliesi. Alla fine mi siederei a Palermo e di fronte al mare assaggiando uno spettacolare cannolo direi.. questa è l'Italia... questi siamo noi.
Luini e i suoi misteri
Di Alexandra Görög postato il 04/09/2014 21:44:17
La straniera sono io. Sono la ragazza ungherese, che scopre Luini grazie per una fila enorme davanti ad un panificio qualsiasi. Poi assaggia. E si sente al settimo cielo. Poi impara la frase per esprimersi abbastanza bene: Buono di brutto!!! Da quel momento é il posto dove comincio una giornata se faccio vedere la città ai miei amici.
Il pane con la milza
Di andrew postato il 04/09/2014 15:01:57
Mi perdoneranno vegetariani, vegani e bioalternativi, ma il cibo di strada più buono che abbia mai mangiato è il pane con la milza, anzi “u pani c’a meusa”. L'ho assaggiato anni fa a Palermo e non l'ho più dimenticato (e per uno straniero, ne sono convinto, sarebbe lo stesso). Non fa chic parlare di milza e polmoni (di vitello) tagliati a fettine sottili sottili e non è elegante usare lo strutto per friggere, ma il risultato finale è squisito, altro che kebab. E il massimo della vita è il pane con la milza "maritato", cioè con l'aggiunta della ricotta e del caciocavallo grattugiato. Palermo, arrivo...
Slurpie la porchetta!
Di Erika postato il 04/09/2014 13:17:47
Al mio caro "amico" straniero farei fare una bella scorpacciata di schiacciata toscana con porchetta, annaffiata da una buona birra artigianale e/o un bicchiere di vino rosso. Rutto di gradimento garantito nel prezzo.
Sabato pomeriggio
Di Francesca postato il 04/09/2014 12:59:25
E' un sabato pomeriggio di novembre inoltrato, incomincia a fare buio ed il freddo si sente sulla punta del naso, io e il mio Straniero siamo ad una sagra di paese, seduti in disparte ci godiamo lo spettacolo della festa. Dividiamo un cartoccio di caldarroste roventi e mentre cerchiamo di sbucciarle facendole saltellare tra le mani brindiamo con del vin brulè, che risclada i corpi e lo spirito.
che domande:paninazzo peperonisalsiccia!
Di Sabrina postato il 04/09/2014 12:38:36
Non esiste un concerto, una sagra o anche una semplice festa di paese della mia terra, la Calabria, che io possa ricordare senza rievocare alla mia mente il tostissimo profumo della salsiccia arrostita alla griglia con peperoni e cipolle, tutti riversati un mega panino venduto ad inimitabili prezzi politici :D Aggiungete un bel bicchiere di vino rosso della zona di Cirò e state pur certi che il tizio non dimenticherà più l'Italia e i suoi splendidi profumi e colori :)
Il milanese
Di Andrea postato il 03/09/2014 22:01:18
Intramontabile. Lo mangi tra i banchi di scuola al liceo. Lo mangi in pausa pranzo al lavoro. Lo mangi per cena quando sei di corsa, e ogni volta è sempre più buono. Il panino con la cotoletta è intramontabile e ogni boccone è sempre il più buono.
N-dèrr'a la lanze
Di Leo postato il 03/09/2014 09:09:26
Essendo di Bari, porterei lo straniero a "N-dèrr'a la lanze", il vecchio porto di Bari, dove potrebbe assaggiare lo street food per eccellenza di Bari, i frutti di mare. Allievi (seppioline), tagliatelle (seppie grandi tagliate a strisce), cozze, ricci, alici, tutto rigorosamente CRUDO!
polentone
Di adriano postato il 02/09/2014 23:24:27
Passerei al polentone a ritirare una porzione di polenta taragna con sugo di cinghiale dopo la partita dell'Atalanta!
Una e inimitabile
Di briosa postato il 02/09/2014 17:50:44
Farinosa signora partenopea, amata da tutti, grandi e piccini, sua maestà la pizza a portafoglio rappresenta la solarità del Sud Italia, il gusto della semplicità e a genuinità fatta praticità!