Ristorante Tartufotto a Milano

I tartufi Savini incontrano Milano in un ambiente dal piglio urban-chic

Pochi piatti pensati ed elaborati al meglio: una scelta vincente, grazie alla quale il ristorante riesce a proporre portate smart con prodotti al top

Un caminetto, un soppalco con salottino e i corsivi danteschi dipinti alle pareti. Si respira un inebriante profumo di tartufo e una simpatica aria di Toscana da Tartufotto.

Accogliente e ricercato allo stesso tempo, il ristorante di Via Cusani 8 porta la firma di Cristiano Savini, erede della Savini Tartufi di Forcoli, nel Pisano, oltre all'estro dello chef Simone Rugiati, curatore del menu.

In un ambiente dal piglio urban-chic, dove il calore dell'animo toscano si fonde con lo stile metropolitano di Milano, fra elementi materici che giocano con legno e cemento, si gustano raffinate specialità che declinano il tartufo in piatti semplici, preziosi e dai prezzi contenuti.

Pochi piatti in lista, ma pensati ed elaborati al meglio: una scelta vincente, grazie alla quale il ristorante riesce a proporre portate smart con prodotti al top.

Da Tartufotto si possono anche acquistare chicche gastronomiche che celebrano saperi e sapori Made in Toscana, secondo lo spirito delle tradizionali botteghe con ristoro.

Aperto tutto il giorno con orario continuato, il ristorante Tartufotto a Milano è un luogo versatile, capace di accogliere l'ospite per un pranzo veloce, per uno spuntino, per un aperitivo o per una cena gustosa.

Una panoramica di Tartufotto: la Toscana a Milano in un ambiente dal piglio urban-chic

Una panoramica di Tartufotto: la Toscana a Milano in un ambiente dal piglio urban-chic

le ricette al TARTUFO e la cucina stagionale

Il menu? Cambia ogni due mesi, seguendo la stagionalità dei prodotti. Ecco allora che il felice connubio Milano-Toscana prende vita in portate che fanno di genuinità virtù.

Si va da primi piatti come i tagliolini artigianali prodotti dal pastificio Caponi serviti con 5 grammi di tartufo bianchetto alla vellutata di zucca con riduzione al balsamico, amaretti e tartufo nero uncinato.

E ancora, proposte leggere come l'insalata di spinacino, pera, Pecorino e tartufo nero uncinato o la Cesar salad a base di acciughe Savini, prosciutto toscano e Pecorino.

E poi? La mozzarella di bufala dop pugliese e la crema di cime di rapa incontrano il sapore dei filetti di acciughe Savini e del tartufo nero uncinato, mentre il carpaccio di salmone è presentato con balsamico al tartufo Savini e misticanze, accompagnato dal pane firmato Grazioli e dal burro al tartufo.

E per una food experience gustosa e avvolgente, ci sono must come La mia patata, una portata golosa a base di uovo alla goccia (cotto a 62 gradi per 50 minuti, capace di conservare un tuorlo fluido), patata al burro Savini e fonduta di Pecorino al tartufo.

Oltre all'uovo in cocotte di terracotta, cotto al forno con scaglie di grana grattugiato e servito, a scelta, con tartufo nero pregiato o con tartufo bianchetto.

E a proposito di uova, Tartufotto utilizza quelle celebri e prelibate di Paolo Parisi, figlie di galline alimentate esclusivamente con latte di capra.

La mia patata, un goloso must di Tartufotto

La mia patata, un goloso must di Tartufotto

i prodotti TOSCANi A MILANO, tra finocchiona e lardo

In un luogo dove tutto parla con frizzante accento toscano, anche i prodotti vengono accuratamente selezionati attingendo, ça va sans dire, dalla terra di Dante.

Ecco quindi gustosi taglieri che sfoggiano salumi provenienti dalle antiche maison Falaschi e Falorni, rispettivamente di San Miniato e di Greve in Chianti, oltre ai Pecorini del caseificio Busti di Fauglia.

La finocchiona, il crudo e il salame toscani, il rigatino, il lonzino e il lardo. E ancora, l'olio extra vergine d'oliva igp toscano bio che proviene dall'azienda agricola Il Frantoio di Vicopisano, i cantucci da San Miniato e il gelato artigianale fornito dalla maison Dai-Dai di Castiglioncello.

E per portare a casa il gusto del tartufo, ci sono raffinati e ricercati prodotti firmati Savini, tutti in vendita al pubblico: si va dalle peschiole al tartufo al miele al tartufo, dal paté di tartufo bianco ai filetti di acciughe al tartufo; dal sale delle saline di Volterra aromatizzato al tartufo alla crema di Parmigiano al tartufo.

La proposta per l'aperitivo, con calice di vino e tagliere di assaggi

La proposta per l'aperitivo, con calice di vino e tagliere di assaggi

dal tiramisù al tartufo ai vini toscani

Tra le chicche del ristorante ci sono i dolci. Sì, perché il profumato re del bosco fa capolino anche negli originali dessert.

Il tiramisù si fa delicatamente tartufato, mentre la cheese cake è servita con miele al tartufo bianco.

E i vini? Esplorano la Toscana da cima a fondo e rappresentano il variegato scenario regionale, dai piccoli produttori di nicchia ai grandi nomi, passando per le etichette biodinamiche.

Eccezione vien fatta per le bollicine, perché, come si legge nell'introduzione della ricca carta dei vini di Tartufotto, "A volte si sbaglia per amore".