Ristorante Shin a Milano

A due passi da Porta Vittoria, un gustoso assaggio d'Oriente

Luminoso e spazioso, il ristorante di cucina giapponese e cinese Shin è un all you can eat, dove sbizzarrirsi tra numerose interpretazioni di uramaki, hosomaki e gunkan.

Situato in una traversa di Corso 22 Marzo, a pochi passi da Parco Vittorio Formentano, il locale è suddiviso tre ambienti, con tanto di sushiman al centro del ristorante che in diretta lavora sotto gli occhi degli ospiti.

Un luogo giovane e informale, curato dai giovani titolari Lishen (Lorenzo) e la moglie Baigi (Elisa).

Shin, ristorante all you can eat in zona XXII Marzo

Shin, ristorante all you can eat in zona XXII Marzo

SUSHI DA GUSTARE IN TUTTE LE SUE FORME

Sake (salmone), suzuki (branzino) e maguro (filetto di tonno): sono loro gli ingredienti protagonisti dei roll. E per chi ama il lato tenero e sottile del mare? Ci sono le tartare e i carpacci, ingentiliti da un agrumato condimento che mixa soia, mirin, aceto e sake.

E se conici sono i temaki, è la forma cubo-sferica a prevalere nei maki e nei gunkan (bignè di riso avvolti dall'alga o dal pesce).

Da provare? Gli special ebiten uramaki, duetto morbido-croccante di gamberi in tempura, salmone e tobikko (uova di pesce volante); gli spicy maki, con piccantino top di tonno, salmone o branzino tritati; e gli exotic maki, con gamberi, mango e surimi.

Perfetti per chi adora la carne sono, invece, i chicken uramaki (con pollo, insalata e salsa home made) e i beef uramaki (con manzo, rucola e Philadelphia).

Spicy suzuki maki, con branzino tritato piccante

Spicy suzuki maki, con branzino tritato piccante

NON SOLo crudo: i piatti dalla cucina

Lunghi e stretti, ripieni di pesce e germogli di bambù, i samurai stick sono sfiziosi involtini accompagnati da una salsa agropiccante. Al contrario, tonde e panciute, sono le soffici polpette di gamberi e patate. Per un boccone nipponico che abbandona l'essenzialità per la pura golosità.

Come, del resto, accade per il leggero tempura e per la frittura realizzata col panko, panure in stile jap. Due modi differenti d'intendere la doratura, che danno vita a tonkatsu (cotoletta di maiale), tori no kara age (bocconcini di pollo) e ika fry (calamari impanati), oppure al variegato tempura moriawase (con gamberoni, zucca, zucchine, carote e melanzane).

Senza trascurare altre calde specialità: dai gyoza al vapore al tonno tataki (scottato in crosta di sesamo), dal beef teriyaki (manzo alla griglia in salsa dolce) al tai teppan (delicato filetto di orata alla griglia), fino ai cha soba, spaghetti di grano saraceno al tè verde, con verdure, pollo, gamberi e arachidi.

E per dessert? Gelato, frutto, o dolcetti asiatici come i gomae dankoo (pasticcini di riso dal cuore di sesamo nero, avvolti da granelli di mandorle e noccioline).

Ad accompagnare il tutto, birre giappo, sake, tè al gelsomino e una mini carta di vini italiani.

Beef teriyaki: manzo alla griglia in salsa dolce

Beef teriyaki: manzo alla griglia in salsa dolce

ALL YOU CAN EAT, TAKE AWAY E CONSEGNA A DOMICILIO

Il ristorante effettua i servizi di take away e delivery. La consegna a domicilio (fino a un raggio di 5 chilometri) è gratuita, parte da una spesa minima di 20 Euro e i prezzi dei piatti sono scontati del 15%.

A pranzo l'all you can eat costa 12 Euro, a cena 20 Euro.