Ristorante Momigi a Milano

All you can eat nippo-cinese a pochi passi dalla Stazione Centrale

Arredi essenziali tipicamente asiatici, due ampie sale e atmosfera informale. Si presenta così il Momigi, ristorante nippo-cinese, situato in via Scarlatti, a due passi dalla stazione Centrale.

Il menu, piuttosto corposo, propone i più noti piatti della cucina giapponese (con un'ampia scelta di sushi e sashimi), le ricette della tradizione cantonese (come gli involtini primavera e il pollo alle mandorle) e le specialità della cucina cinese tipica dello Zhejiang (quali l'uovo "centenario").

Un concentrato di sapori e territori da Momigi a Milano.

Tempura di gamberi

Tempura di gamberi

ALL YOU CAN EAT finché vuoi

Ci si può sbizzarrire nell'ordinare tutto ciò che si desidera. Sushi, sashimi, chirashi misto, maki fritto, hosomaki, tiger roll (uramaki con salmone).

Ma per chi non adora il pesce crudo potrà scegliere tra uramaki di pollo o piatti cotti tra cui udon (spaghettoni di grano tenero), tempura di gamberi, riso e spiedini di carne o pesce grigliati.

L'ordinazione è facilitata da una scheda da compilare in cui flaggare per ogni pietanza il numero di pezzi che si desiderano (La formula all you can eat a pranzo costa 9 Euro, a cena 16 Euro).

Uramaki Tiger Roll. Dentro: tempura di gambero; fuori: salmone

Uramaki Tiger Roll. Dentro: tempura di gambero; fuori: salmone

il cibo cinese più in voga

Gli antipasti più caratteristici? Il curioso salame cinese (insaccato di maiale cotto e vapore e servito a fette con salsa di soia) e le tradizionali uova "cent'anni"(fermentate in un impasto di argilla, cenere, sale, riso e calce, con un forte odore sulfureo e dal colore quasi nero) servite con tofu bianco.

Le zuppe: wanton e ramen (spaghetti), entrambi fatti a mano o in alternativa le polpette di riso ripiene di sesamo.

Tra i primi, gli spaghetti "Momigi", fatti a mano e conditi con una salsa a base di aceto, burro di arachidi, carne di maiale e funghi, e il riso alla Wenzhou con verdure miste e salame cinese.

I secondi? Davvero particolari, come le interiora di maiale, le rane e la trippa. Da bere, birre asiatiche (Asahi, Kirin Ichiban, Tsingtao), vini classici italiani, sake e tè.