Ristorante Ba Asian mood a Milano

Delicate ricette di cucina cantonese da gustare in pieno relax

«La nostra è una cucina light, nei sentori e nei sapori, che guarda soprattutto alle tendenze di Hong Kong»

Luminoso, candido, accogliente e metropolitano. Si presenta così Ba Asian Mood, ristorante di cucina cantonese contemporanea.

Un luogo giovane, curato in ogni dettaglio dal raffinato Marco Liu. Che, nato in Italia da genitori cinesi, con il linguaggio dei sapori racconta la sua storia. Quella di un ragazzo cresciuto amando due culture e capace di farle incontrare con assoluta naturalezza."Se nel menu ci sono i cannelloni di riso, non è perché aspiro alla cucina fusion, è il mio istinto a concepirle". Parola di asiatico cresciuto in Emilia-Romagna.

Purezza e luminosità: l'atmosfera del Ba Asian Mood
Purezza e luminosità: l'atmosfera del Ba Asian Mood

ambiente moderno dal design rustico chic

Lontano dal canonico design dei ristoranti etnici, Ba Asian Mood è uno spazio che si ispira alla filosofia di Renzo Piano: quella di sfruttare al meglio la luce naturale. E con le sue undici vetrine che si affacciano su via Ravizza e via Sanzio, i tetti alti e le ampie pareti, il risultato è un ambiente confortevole e moderno che si distingue per il suo ricercato stile postindustriale.

I mattoni a vista dialogano con la delicatezza delle orchidee riposte sui tavoli, mentre le pareti mosaico con fiori di ciliegio incontrano gli imponenti lampadari rosso Cina realizzati in esclusiva dallo scultore Jacopo Foggini per il Ba Asian Mood, che le ha create stilizzando le tipiche lanterne.

Il significato del nome? A seconda di come lo si pronuncia, ba in cinese ha diverse traduzioni. Vuol dire "otto", numero simbolo della stabilità e dell'armonia. Ma anche "papà", verso il quale Marco nutre un profondo affetto.

ba asian mood: cucina cinese tra dim sum e cotture sulla wok

"La nostra è una cucina light, nei sentori e nei sapori, che guarda soprattutto alle tendenze di Hong Kong". Ecco quindi, tra gli 85 piatti in menu, una sfilata di ricette cotte a vapore gustose e stuzzicanti.

A partire dall'ampio ventaglio di dim sum, assaggi in piccole porzioni, da accompagnare con il tè: jiaozi(ravioli), xiao lon bao (fagottini), shao mai(ravioli aperti) dalla sfoglia sottile, preparati con precisione certosina, e ripieni di carne, pesce o verdure. Con tanto di variazioni colorate, come quelli al nero di seppia; verdi, agli spinaci; e arancioni, con estratto di carota, farciti con ragù di anatra e curry giallo.

Saltano invece sul wok le deliziose trofie di riso con gamberi, cipolla rossa e lardo; gli spaghetti al tè verde con salmone al naturale e affumicato; e ancora, il riso alla thailandese, fresco e speziato, con gamberetti, ananas, citronella e curry rosso.

Fondamentale la varietà di riso usato. Da attento patron, Marco per il Ba Asian Mood ha scelto uno dei migliori cerali asiatici, ovvero l'aromatico jasmine rice della Royal Umbrella, brand che ha ottenuto il premio Best Rice in The World.

Dim sum: raviolo verde agli spinaci

Dim sum: raviolo verde agli spinaci

riso e convivialità

"Per noi il riso è come il pane, un gusto neutro con il quale poter accompagnare tutto il pasto", spiega il giovane Liu. La ciotola è infatti la base intorno alla quale ruotano i sapori, mentre al centro della tavola si posizionano le portare da condividere. E non c'è che l'imbarazzo della scelta.

Si scioglie in bocca la dadolata di filetto di manzo con zenzero ed erba cipollina; rallegrano il palato le melanzane all'agrodolce, con lonza di maiale, zenzero, pepe di Sichuan e una salsa a base di soia e prugna rossa; e con gustosa semplicità, conquista il pollo in salsa di limone.

In cucina si usa solo olio di girasole, con il risultato di fritture leggere e croccanti, come succede per le crocchette di taro, un tubero simile alla patata, ricco di calcio, ferro e potassio.

Al Ba Asian Mood non mancano le zuppe, come quella agropiccante (con pollo, gamberi, bambù, tofu, peperoncino e aceto di vino) o quella di wanton ripieni di gamberi e brodo con cavolo cinese. Ricette la cui mise en place avviene su candide e sinuose stoviglie firmate Villeroy & Boch.

Zuppa agropiccante, con pollo, gamberi, bambù, tofu, peperoncino e aceto di vino

Zuppa agropiccante, con pollo, gamberi, bambù, tofu, peperoncino e aceto di vino

la selezione di tè cinesi

Le bevande calde sono le più diffuse sulle tavole cinesi. A tutto pasto ben si sposano diversi tipi di infusi. Tra questi il Lung Ching, tè verde molto fine, lavorato interamente a mano, dalle foglie chiare e schiacciate, profumo intenso e sapore delicato.

Ma Marco ha pensato anche alle birre e ai vini, mettendo in carta le produzioni artigianali del birrificio toscano Brùton e più di ottanta etichette provenienti dal sud al nord Italia.

Il menu dei dolci è una certezza. Infatti, la carta propone dessert firmati dal noto pasticcere Ernst Knam.

Correlati: Ba Asian mood Milano

Guarda la Foto Gallery completa