Stephen Frears a Milano

Eclettico sì, ma sempre raffinato: il cinema del cineasta britannico arriva all'Oberdan

ATTENZIONE: Evento scaduto
Cinico e dissacrante, Stephen Frears stupisce i cinefili con il suo eclettismo e, al contempo ne conferma le attese con opere di di alta qualità. Allo Spazio Oberdan una rassegna ne raccoglie alcuni titoli tra i più significativi. Da My Beautiful Laundrette, che ha lanciato come star un giovane Daniel Day-Lewis, ad Altà fedeltà, tratto dall'omonimo romanzo di Nick Hornby. Immancabili, tra tanti, l'adattamento di Le relazioni pericolose di Laclos e il biografico The Queen.

L'inglesissimo cineasta usa la macchina da presa come una lente di ingrandimento puntata sulle contraddizioni, le ipocrisie, la violenza, ma anche il coraggio e la capacità di resistenza nella società contemporanea. Definisce il suo stile come orientato a un radicalismo cinematografico più emotivo che politico, di se stesso parla invece descrivendosi come un uomo cresciuto con la paura dell'autorità.