Pasticceria Novecento a Milano

Torte, biscotti, semifreddi e dolci delizie in un piccolo regno colorato

Creazioni golose al cioccolato, biscotti invitanti dalle forme fiabesche e torte saporite della tradizione siciliana. Il piccolo regno di Stefano di Bisceglie è uno scrigno colorato che ricorda il Paese dei Balocchi. Varcata la soglia della Pasticceria Novecento, la vista si perde fra scaffali in legno e il luminoso bancone, custode di variegati pasticcini, freschi e secchi, alla frutta e alle creme, come i scenografici cigni di panna. Tutti da assaporare.
IL PIACERE SI FA DOLCE - In questo mondo di paste, sfoglie, glasse e meringhe si acquistano chicche come la Torta Novecento, un morbido impasto di mandorle, nocciole e cioccolato, con spolverata di pistacchio. Seducono le cassate siciliane, i cannoli con ricotta fresca fra cui le evocative Minne di Sant'Agata, le zuppe inglesi. E ancora, ci si ritaglia parentesi di gusto con semifreddi al limone, al cioccolato e al caffè e crostate di frutta. Su prenotazione vengono preparati panettoni, colombe e veneziane.
LECCORNIE HANDMADE - Sono tutte creazioni artigianali, ideate, lavorate e sfornate nel laborioso retrobottega, dove il giovane titolare trascorre la maggior parte del suo tempo. "Nonostante le poche ore di sonno e i grandi sacrifici, continuo ad amare il mio lavoro, che è anche la mia grande passione. Quello che più mi piace è poter soddisfare con le creazioni dolci chi soffre di intolleranze alimentari. Anche per questo motivo sono molto attento alla scelta degli ingredienti: tutti rigorosamente naturali e senza aggiunta di conservanti."
ALTRO GIRO ALTRO REGALO - Non mancano cioccolato al taglio della note maison Venchi e Caffarel, confetture alla frutta, tisane esotiche, tè speziati e infusi naturali. Molto fornito anche il comparto della confetteria: un arcobaleno dai mille colori al sapore di violetta, rosa, liquirizia. Mentre i variopinti leccalecca e bonbon fanno tornare bambini. Si possono inoltre ordinare confezioni regalo, da personalizzare con la complicità di Stefano, che sa interpretare al meglio i gusti del suo affezionato pubblico.