Mostra Vanessa Winship a Milano

Il sofisticato bianco e nero in oltre cento scatti

ATTENZIONE: Evento scaduto

La britannica Vanessa Winship è la prima donna ad aver vinto uno dei più prestigiosi premi fotografici internazionali: quello della Fondation Henri Cartier – Bresson. Ora i suoi bianchi e nero sono esposti alla Fondazione Stelline.

In oltre cento fotografie viene proposto un percorso che abbraccia tutta la ricerca degli ultimi anni della Winship. L'esposizione è visitabile dal 17 dicembre al 15 febbraio nelle sale del palazzo di corso Magenta.

Un ritratto scattato da Vanessa Winship

Un ritratto scattato da Vanessa Winship

LE IMMAGINI IN BIANCO E NERO DELLA WINSHIP ALLA FONDAZIONE STELLINE, TRA POESIA E FOTOGIORNALISMO

Gli scatti in mostra documentano i progetti e le serie realizzate dalla fotografa, a partire dal lavoro iniziale nei Balcani, alla fine degli anni '90, fino al suo più recente progetto ad Almería, in Andalusia.

Caratteristico dell'approccio fotografico di Vanessa Winship è il dialogo creato con i segni che la fine del XX secolo ha lasciato sulle persone e con i luoghi che esse attraversano. Fratture e integrazione, instabilità delle frontiere e riaffermazione delle identità affascinano l'artista e ne influenzano i lavori.

Le sue immagini, a volte accompagnate da brevi testi, rivelano una prospettiva poetica forse meno immediata ma più duratura di quella del fotogiornalismo.

Le immagini della Winship pongono l'accento più marcato sulla forte presenza di un paesaggio umano, che si impone sui conflitti politici e sociali ed emerge tra le rovine di mondi in decadenza.