mostra calendario pirelli milano

Mostra The Cal a Milano

Forma e desiderio nella mostra della Collezione Pirelli, che raccoglie il meglio del mitico calendario

ATTENZIONE: Evento scaduto
Forse la definizione più adatta è "oggetto di culto": questo è diventato nel tempo il Calendario Pirelli, tanto da essere indicato semplicemente, maestosamente, come The Cal.

"Il" calendario si autocelebra con una grande mostra a Palazzo Reale, dal 21 novembre 2014 al primo marzo.

Carré Otis fotografata da Peter Lindbergh nel 1996

Carré Otis fotografata da Peter Lindbergh nel 1996

IL CALENDARIO PIRELLI FRA FORMA E DESIDERIO

L'esposizione, il cui titolo completo è Forma e Desiderio. The Cal - Collezione Pirelli, raccoglie oltre 200 fotografie tratte dai Calendari dell'azienda milanese, dalla sua nascita a oggi, o quasi: mancano ovviamente gli scatti realizzati da Steven Meisel per l'edizione 2015.

Quella di Palazzo Reale è una vera e propria retrospettiva che abbraccia un bel pezzo di storia del glamour.

Realizzato da Pirelli, a partire dal 1964, senza fini commerciali, in tirature limitate, è stato da subito un oggetto esclusivo.

E come tale, non solo possederlo, ma anche farne parte è diventato metafora di successo, segno di aver varcato la soglia di un Olimpo terreno.

Sophia Loren nell'obiettivo di Vinoodh Matadin

Sophia Loren nell'obiettivo di Vinoodh Matadin

IN MOSTRA STAR DELLA FOTOGRAFIA E NON SOLO

Così è per i fotografi chiamati via via a mettere insieme gli scatti di ogni singolo mese. Ad avere avuto l'onore, nomi come Herb Ritts, Richard Avedon, Peter Lindbergh, Annie Leibovitz, Mario Testino, Patrick Demarchelier, Terry Richardson, Steve McCurry.

The Cal è poi la meta, il sogno di ogni modella. Naomi Campbel, Helena Christensen, Eva Herzigova, Kate Moss, Laetitia Casta hanno trovato spazio tra un mese e l'altro, ritratte in location da favola.

Negli ultimi anni è stata la volta di Gisele Bündchen, Miranda Kerr, Natalia Vodianova, Adriana Lima, Alessandra Ambrosio, Isabeli Fontana. Tanto basta per desiderare di possedere un Calendario Pirelli. O per sognare di farvi parte.

Il percorso espositivo è articolato in cinque stanze, ognuna delle quali dedicata agli elementi che accomunano le foto contenute nello spazio: dalla seduzione alla provocazione, dal mito all'eleganza.

La mostra è stata prorogata fino al primo marzo.