Mostra Leonardo da Vinci al Museo Poldo Pezzoli

Mostra Sotto il segno di Leonardo a Milano

Una straordinaria fioritura dell'arte milanese degli ultimi decenni del 400

ATTENZIONE: Evento scaduto

Sotto il segno di Leonardo. La magnificenza della corte sforzesca nelle collezioni del Museo Poldi Pezzoli è la mostra in esposizione dal 15 maggio al 28 settembre, in occasione dell’Esposizione Universale, e all’interno del cartellone di ExpoinCittà.

La mostra valorizza le collezioni permanenti del Museo mettendo in luce uno dei suoi nuclei più significativi: le opere realizzate per la corte degli Sforza.

Milano, negli ultimi decenni del Quattrocento, sotto il ducato di Ludovico il Moro, diventa la capitale europea più importante nella produzione e nell’innovazione delle arti del lusso oltre che della pittura, anche grazie alla presenza di Leonardo da Vinci.

Un'occasione per ripresentare manufatti tessili non esposti permanentemente per motivi conservativi, per scoprire aspetti nascosti di alcune opere e per presentare le ultime novità critiche.

Giovanni Antonio Boltraffio Milano 1467 – 1516 Madonna con il Bambino (“Madonna della Rosa”)

Giovanni Antonio Boltraffio Milano 1467 – 1516 Madonna con il Bambino (“Madonna della Rosa”)

Alla corte di Ludovico il Moro

Nell’ultimo ventennio del Quattrocento, dominato dalla figura politica di Ludovico Sforza, Milano diventa uno dei centri artistici più importanti a livello europeo, grazie all’arrivo nel 1481 di Donato Bramante e nel 1482 di Leonardo da Vinci.

Grande impulso Inoltre, viene dato un grande impulso alla produzione di oreficerie e di tessuti preziosi in seta e oro dedicate all’aristocrazia e spesso donati alle chiese milanesi.

Leonardo a Milano

Leonardo da Vinci influenza profondamente la scuola artistica lombarda. Le opere dei suoi allievi presentate in mostra lo rivelano in modo evidente: come ad esempio, Boltraffio è il suo primo allievo a Milano ed è il più abile interprete delle invenzioni leonardesche.

L’Icosidodecaedro raffigurato sul retro del dipinto di Giampietrino testimonia gli interessi matematici e geometrici ispirati dagli studi di Leonardo.

Soltanto Andrea Solario trova un proprio linguaggio originale, anche grazie al lungo soggiorno veneziano.

Andrea Solario Milano, notizie dal 1495 al 1524 Riposo durante la Fuga in Egitto

Andrea Solario Milano, notizie dal 1495 al 1524 Riposo durante la Fuga in Egitto

Infine, viene presentata un’opera direttamente legata all’attività di Leonardo per il signore di Milano: un bronzetto raffigurante un Guerriero con scudo, commissionato da Ludovico il Moro.

L’esposizione è in linea con le principali iniziative programmate in città per Expo 2015, in particolare con le mostre attualmente in corso a Palazzo Reale: Arte lombarda dai Visconti agli Sforza e Leonardo da Vinci 1452-1519. Il disegno del mondo.