Mostra Natività lombarde del Rinascimento a Milano

Alla Pinacoteca del Castello Sforzesco, un'esposizione per respirare aria di Natale

ATTENZIONE: Evento scaduto
Una mostra che sa di Natale, ma che proseguirà ben oltre le festività: è quella che si tiene alla Pinacoteca del Castello Sforzesco, con il titolo Natività lombarde del Rinascimento.

Il suo scopo è valorizzare le opere di maestri lombardi solitamente conservate nei depositi dei musei (come l'Adorazione dei pastori del Maestro di Rivolta d’Adda e una Natività dipinti su tavola; e un rilievo in marmo con medesimo soggetto).

VIA UN CAPOLAVORO, ECCONE ALTRI. TUTTI A TEMA NATALIZIO

Le opere prendono il posto di un altro celebre capolavoro custodito al Castello: sempre un'Adorazione dei pastori, stavolta però del Maestro di Trognano, in prestito ora alla mostra su Donato Bramante ospitata alla Pinacoteca di Brera.

Nelle loro composizioni, le tre opere in mostra condividono invenzioni iconografiche di ascendenze nordica e per tali motivi vengono proposte accanto alla Natività di Schongauer (Brescia, Musei Civici d’Arte e Storia) e ad un'altra stampa, di anonimo incisore pavese.

Il confronto tra opere di differente provenienza testimonia che l'utilizzo di modelli d'Oltralpe non fosse affatto raro sul nostro territorio, anche per la presenza di maestranze del nord attive nel cantiere della Certosa.

A concludere il percorso espositivo, la Natività in marmo di ambito lombardo che condivide proprio con l'opera del Maestro di Trognano motivi iconografici di origine nordica, in questo caso fiamminghi.