Mostra Mario Dondero a Milano

Il padre del fotogiornalismo nostrano e i suoi soggiorni a Parigi

ATTENZIONE: Evento scaduto

"Volevo fare il marinaio poi sono diventato fotografo". Se il fotoreporter italiano avesse realizzato il suo sogno iniziale, le ottantadue fotografie che compongono la mostra Mario Dondero. Gli anni di Parigi a Milano all'Institut Francais non sarebbero state scattate.

Una panoramica della capitale francese dal secondo dopoguerra agli anni Novanta, che raccoglie volti di personaggi noti ma anche dattiloscritti divenuti libri famosi, come Giorni felici di Beckett con correzioni a mano.

Non manca ovviamente l'istantanea del gruppo di autori del Nouveau Roman, che consacra e istituzionalizza il movimento letterario in cui spiccano i nomi di Alain Robbe-Grillet e Marguerite Duras.

Il gruppo del Nouveau Roman, fotografato da Dondero

Il gruppo del Nouveau Roman, fotografato da Dondero

MARIO DONDERO E LE FOTOGRAFIE DI UOMINI STRAORDINARI NELL'ESPOSIZIONE DI VIA MAGENTA

La mostra presenta i ritratti di altre personalità che Mario Dondero ha incontrato nei suoi soggiorni parigini, da Jean-Paul Sartre a Serge Gainsbourg a Eugène Ionesco, tutti fotografati con l'insaziabile curiosità del fotoreporter milanese.

Mario Dondero, nato a Milano ma di origine genovese, partecipa alla Resistenza durante la Seconda Guerra Mondiale, in Val d'Ossola.

Si accosta molto presto al fotogiornalismo, lavorando con importanti testate italiane e nel 1955 si sposta a Parigi, dove frequenta gli intellettuali del tempo.

Recentemente ha documentato il lavoro delle équipe mediche di Emergency in Afghanistan.

Mario Dondero

Mario Dondero

La mostra è organizzata in occasione del Festival di Letteratura Europea e di Bookcity Milano 2014. Mario Dondero. Gli anni di Parigi è in programma all'Institut Francais (all'interno di Palazzo delle Stelline) dal 13 novembre al 5 dicembre.