Mostra Hopperiana a Milano

Tre fotografi, un solo mood: Luca Campigotto, Gregory Crewdson e Richard Tuschman in mostra da Photology

ATTENZIONE: Evento scaduto
Un'offerta fotografica, un vero e proprio "tre per uno": Luca Campigotto, Gregory Crewdson e Richard Tuschman espongono da Photology una selezione di scatti per confrontarsi in modo diretto con l'opera di Edward Hopper.
I silenziosi e realisti dipinti dell'artista statunitense ispirano l'inedito terzetto, è così che le 15 immagini in mostra colgono i luoghi emblematici della città americana, come da lezione hopperiana (da cui il titolo dell'evento): ristoranti, teatri, cinema ed uffici, distributori di benzina e interni semideserti. Vi si "muovono" esigue figure, perlopiù femminili, in atteggiamenti riflessivi e meditabondi, a suggerire immobilità e rassegnazione. La malinconia e la solitudine di un'intera società "immortalate" da Hopper rivivono nei lavori di Campigotto - Crewdson - Tuschman.