Mostra Giotto Milano

Mostra Giotto, l'Italia a Milano

Un ritorno a Milano per uno dei padri dell'arte figurativa italiana

ATTENZIONE: Evento scaduto
È l'evento espositivo che chiude il semestre di Expo 2015: Giotto, l'Italia occupa il palinsesto dell'edizione meneghina dell'Esposizione Universale da settembre, traghettandoci poi al 2016.

In scena a Palazzo Reale, ne è protagonista indiscusso Giotto, l'artista fondatore della cultura figurativa italiana, colui che si potrebbe definire "il Dante Alighieri nel campo delle arti visive".

La sede espositiva milanese è anche il luogo dove Giotto lasciò la sua ultima opera, oggi andata purtroppo perduta.

Il Polittico di Badia

Il Polittico di Badia

LA RETROSPETTIVA DEDICATA A GIOTTO: UN ATTESO "RITORNO" A MILANO CHE CHIUDE IL SEMESTRE DI EXPO

Il progetto espositivo punta su una serie di capolavori assoluti, nessuno dei quali è stato mai esposto a Milano. Vengono riunite inoltre per la prima volta in una sola mostra diverse opere di valore straordinario.

Fra queste, il polittico Stefaneschi, che era presente presso l'altare maggiore di San Pietro in Vaticano, il polittico di Bologna, conservato nella Pinacoteca della città.

Il polittico Baroncelli, proveniente invece da Santa Croce a Firenze, viene riunito per l'occasione a uno scomparto originariamente pertinente il dipinto e oggi conservato a San Diego in California.

La mostra Giotto, l'Italia è curata da Pietro Petraroia e Serena Romano, viene prodotta dal Comune di Milano in collaborazione con la casa editrice Electa.