Mostra Chagall e la Bibbia a Milano

Un artista due mostre: al Diocesano l'evento corollario alla grande retrospettiva di Palazzo Reale

ATTENZIONE: Evento scaduto
«Sebbene questo libro vada in giro per il mondo in milioni di copie, il sogno che contiene è come se fosse sotto chiave, sommerso in lacrime di millenni. Promette una libertà diversa, un altro senso della vita.»

Una sorta di sezione distaccata della grande retrospettiva in corso di Palazzo Reale: questo lo spirito dell'allestimento intitolato Chagall e la Bibbia, al Museo Diocesano. Qui sono esposti 60 lavori che l'artista ha dedicato al messaggio biblico: dipinti, acqueforti, gouaches (tra cui 22 inedite), sculture e ceramiche.

Imprescindibile questo approfondimento riservato al legame tra il pittore e il Libro Sacro, da cui fu intrigato sin dagli anni giovanili. La Bibbia era per Chagall la più importante e affascinante fonte di poesia e di arte. L'artista si confrontò con questi temi per tutta la vita, sino alla realizzazione del ciclo sul Messaggio Biblico, negli anni Sessanta.

Dettaglio di un'opera esposta al Museo Diocesano

Dettaglio di un'opera esposta al Museo Diocesano